Mete di montagna a prova di bambino
Mete di montagna a prova di bambino

Anche a settembre la montagna regala panorami suggestivi, aria buona, ampio distanziamento sociale e la possibilità di far giocare i bambini all’aria aperta, far loro conoscere posti nuovi e regalare esperienze formative e interessanti. Scopriamo 5 mete italiane di montagna dove portare i più piccoli.

Bardonecchia

La località di montagna del Piemonte è una delle migliori del nord Italia se si vuole esplorare la montagna con i bambini, anche a settembre. Passeggiate nei boschi, parchi giochi a tema, scuole di equitazione, trekking semplici e alla portata dei più piccoli, aree attrezzate per pic nic, giochi e un parco acrobatico realizzato attraverso l’installazione di cavi e piattaforme aeree in legno dove far fare ai bambini, in sicurezza, una passeggiata “in quota” tra gli alberi.

Monte Lussari

Il monte Lussari è una meta di montagna a portata di passeggino. Si trova in Friuli, sulle pendici delle Alpi Giulie e ospita un meraviglioso villaggio dal quale partono percorsi naturalistici a prova di bambino. Si incontrano oasi verdi dove giocare e riposare, ristorantini e baite dove fermarsi per il pranzo o la cena. Molto suggestivo anche il santuario mariano che risale al 1300. Una montagna, quella del Friuli, assolutamente low cost e ricca di bellezza e panorami mozzafiato.

Dobbiaco

È una delle mete più ambite del Trentino per chi vuole fare una gita o una vacanza con i bambini. Nel comune di Dobbiaco e in tutta la valle intorno si trovano parchi giochi meravigliosi dedicati ai più piccoli; la maggior parte dei sentieri escursionistici, inoltre, sono praticabili anche con i passeggini e sono tantissime le iniziative per stimolare la loro fantasia e farli divertire in sicurezza. Rifugi con aree giochi attrezzate, sentieri nei boschi, piste ciclabili e numerosi posti dove affittare biciclette (anche elettriche) per divertirsi e fare attività fisica.

Parco Nazionale dell’Abruzzo

Chi vuole far immergere completamente i più piccoli nel verde e nella natura incontaminata può provare a scegliere come meta il Parco Nazionale dell’Abruzzo Lazio e Molise. Basta una giornata o, meglio ancora, un fine settimana, per far scoprire ai bambini i ritmi lenti della montagna, la compagnia degli animali e la bellezza di paesaggi e scorci unici. Sono presenti numerosi percorsi escursionistici adatti anche ai bimbi. Uno fra tutti è il sentiero della Camosciara, lungo circa 2,5 km, molto facile, con pendenza minima e percorribile anche con il passeggino.

Giganti della Sila

Anche il sud Italia, e la Sila in particolar modo, regala agli appassionati della montagna scenari incantati dove portare i più piccoli. Uno di questi è sicuramente la località che ospita i Giganti della Sila, alberi alti fino a 45 metri, dal tronco largo 2 e dall’età straordinaria di 350 anni. Il bosco ospita circa 60 esemplari di pini larici, laghi artificiali dove pescare, aree attrezzate per pic nic e giochi. Con la possibilità di fare escursioni a piedi, in bici e a cavallo e numerosi agriturismi e locande dove mangiare e bere spendendo davvero poco.