Il manoscritto autografo di Furore, il capolavoro del ’39 dello scrittore statunitense John Steinbeck (1902-1968), sarà pubblicato per la prima volta, comprese le parolacce che furono eliminate dalla stesura definitiva. Scritto in meno di 100 giorni tra il maggio e l’ottobre 1938, The Grapes of Wrath fu lo sforzo di Steinbeck (allora 36enne) di raccontare le traversate dei migranti Usa: l’odissea della famiglia Joad sfrattata dalla sua casa e dalla sua terra, in penosa marcia verso la California, come migliaia e migliaia di americani.