22 settembre 2021, equinozio d'autunno
22 settembre 2021, equinozio d'autunno

Mercoledì 22 settembre 2021 torna l'equinozio d'autunno, appuntamento che nel nostro emisfero (quello boreale) segna ufficialmente il passaggio di consegne tra l'estate e l'autunno, almeno dal punto di vista astronomico. La specifica è doverosa, in quanto per la meteorologia l'estate intesa come il periodo più caldo dell'anno è invece già terminata il 31 agosto.

Meteo: l'anticiclone ribalta le previsioni del tempo

Emergenza climatica Italia, l'allarme: "Più ondate di calore e alluvioni nelle città"

Equinozio: definizione e ora esatta

L'equinozio è l'evento astronomico che definisce il momento del moto di rivoluzione della Terra in cui il Sole si trova allo zenit dell'equatore. Detto in altre parole, significa che in quest'occasione un osservatore posizionato sulla linea dell'equatore vede il sole perpendicolare sopra la propria testa. Chi ha poca confidenza con la materia, potrebbe pensare che il termine equinozio si riferisca all'intera giornata. Sbagliato: in realtà si tratta di un istante preciso nell'arco delle 24 ore. Il 22 settembre 2021 l'equinozio d'autunno avverrà per l'esattezza alle 20:21, ora italiana.

Luce e buio

L'equinozio (dal latino aequinoctium, "notte uguale") è un evento astronomico che ricorre due volte all'anno, a marzo (l'equinozio di primavera) e a appunto a settembre. In entrambe le occasioni si alternano 12 ore di luce e 12 ore di buio, cosa che spiega l'etimologia della parola. La scienza ci insegna poi che la suddivisione non è proprio così netta: quando il sole cala all'orizzonte la luce non scompare infatti subito dal cielo, per via del fenomeno ottico della rifrazione atmosferica. Insomma, per quanto la differenza sia effettivamente ridotta all'osso, il giorno rimane comunque più lungo della notte di qualche minuto.

Avanza l'oscurità

A partire dal 22 settembre nell'emisfero boreale le ore di oscurità iniziano a prendere il sopravvento, e le giornate diventano sempre più brevi, fino ad arrivare al solstizio d'inverno, il giorno più corto dell'anno (martedì 21 dicembre 2021). A sud dell'equatore, nell'emisfero boreale, accade invece l'opposto: l'equinozio di settembre apre la stagione primaverile, che comporta a un progressivo incremento dell'esposizione alla luce del Sole.

Equinozio d'autunno 2021: riti e tradizioni

Data mobile

L'equinozio di autunno cade di solito il 22 o il 23 settembre, ma più raramente anche il 21 o 24 settembre. Questo perché la Terra compie un giro completo intorno al Sole in un tempo che non è esattamente 365 giorni (anno solare), bensì 365 giorni, 6 ore, 9 minuti e 6 secondi (anno sidereo). Il piccolo ma significativo divario viene colmato ogni quattro anni con l'anno bisestile ed è alla base dello slittamento dell'equinozio e di altri fenomeni astronomici.