Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
17 lug 2022

Enzo Iacchetti: "Suonavo in pizzeria e mi tiravano gli avanzi. Cantai con Guccini"

"Mio papà era un ciabattino e non voleva che mi dedicassi alla chitarra. Vivevo a Luino e facevo il contabile in un’agenzia di viaggi in Svizzera. La svolta con Costanzo quando mi disse: non aprire la tabaccheria"

17 lug 2022
giovanni bogani
Magazine
featured image
Enzo Iacchetti festeggerà 70 anni il 31 agosto
featured image
Enzo Iacchetti festeggerà 70 anni il 31 agosto

"Mio padre faceva il calzolaio. No, non aveva un negozio. Faceva il ciabattino per strada: passava uno, gli dava un paio di scarpe da riparare, e lui si metteva al lavoro, martello e chiodi. In casa non avevamo la televisione: a vedere Sanremo si andava al bar". La televisione entrò così nella sua vita? "Una sera fui folgorato da Celentano. Quel ragazzo faceva delle cose così folli, lunari: cantava ’24.000 baci’, ancheggiava, voltava le spalle al pubblico. E mi dissi: io voglio fare quelle cose lì". Passi una sera con Enzo Iacchetti e scopri il racconto di una vita. Iniziata senza privilegi, mai in prima classe, senza pacchi regalo preparati dal destino. Una vita tutta costruita pezzetto per pezzetto, da solo. Con la pazienza e la tenacia del ciabattino, ma nel mondo dello spettacolo. Mercoledì scorso Enzo Iacchetti ha vinto il premio alla carriera del BCT, il festival di cinema e tv in corso a Benevento. Dopo la premiazione, di fronte a un piatto di pasta, Enzo si racconta. Disse a se stesso: voglio fare quelle cose lì… "…E con mille sacrifici, lavorando mentre studiavo, comprai una chitarra. Ma mio padre disse: “Quel mondo lì è pieno di droga, di corruzione e di p…“. E me la distrusse. Ma io avevo la testa dura. Vivevo a Luino, sul lago. Lavoravo come contabile in un’agenzia di viaggi in Svizzera. Ma era un bugigattolo, uno stanzino dove facevo soltanto conti. E dietro le mie spalle avevo un poster dello Sri Lanka. Ogni cento scontrini mi voltavo e guardavo il poster. È l’unico luogo dove sono andato, per tanti anni. Lo Sri Lanka. Di carta". Ma riuscì a liberarsi dal lago, dal bugigattolo, dal poster dello Sri Lanka? "Me ne andai di casa, finii a fare serate in un night, a ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?