Le pale eoliche sono fra le fonti di energia rinnovabile
Le pale eoliche sono fra le fonti di energia rinnovabile

Per quanto riguarda l’elettrico, nel 2020 in Unione Europea c’è stato un sorpasso delle energie rinnovabili rispetto alle fonti fossili: è la prima volta che accade nel nostro continente. Lo rivela l’attesissimo report annuale di Ember e Agora Energiewende, che analizza il settore energetico dell’UE dal 2015.

Le statistiche del report hanno mostrato che nel 2020 le energie green hanno costituito il 38% del mix elettrico (l'insieme di fonti energetiche primarie usate per la produzione di energia elettrica) nell’Unione Europea. Si tratta di un punto percentuale in più rispetto al 37% proveniente dai combustibili fossi, che per la prima volta hanno avuto un ruolo meno rilevante rispetto alle energie rinnovabili. Sul documento si legge che la svolta è arrivata specialmente grazie alla crescita dell’energia eolica e dell’energia solare: la diffusione di queste due fonti rinnovabili è quasi raddoppiata negli ultimi cinque anni, con il mix elettrico della UE del 29% più pulito rispetto al 2015. Anche per questo motivo, rispetto al 2019, nel 2020 l’uso dell’energia a carbone è diminuito del 20%.

Dati incoraggianti, ma ancora non sufficienti

I dati riportati in precedenza sono senza dubbio incoraggianti, ma sul report si legge che sono ancora troppo bassi per pensare di centrare senza problemi gli obiettivi del 2030 imposti dall’Unione Europea. La crescita dell’elettricità derivante dalle fonti green dovrebbe triplicare, passando da una media di +38TWh all’anno a un incremento medio di 100TWh all’anno: “La rapida crescita dell'eolico e del solare ha permesso di fare meno affidamento al carbone. L'Europa punta sull'eolico e sul solare per garantire non solo l'eliminazione del carbone entro il 2030, ma anche per eliminare gradualmente la generazione di gas, sostituire la chiusura delle centrali nucleari e soddisfare la crescente domanda di elettricità da auto elettriche”, ha detto Dave Jones, analista di Ember e leader dello studio.