Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix

Roma, 23 novembre 2020 - Quando Donald Trump è diventato il presidente eletto degli Stati Uniti, nel tardo 2016, un libro in particolare è entrato nel dibattito pubblico sulla sua vittoria: si intitolava 'Elegia americana', era stato pubblicato una manciata di mesi prima e raccontava quel proletariato bianco e povero che in larga parte aveva nutrito l'ascesa politica del rappresentante repubblicano. Ron Howard decise di adattare il romanzo in un film nell'aprile del 2017 e ora possiamo guardare in streaming il risultato dei suoi sforzi: esce infatti su Netflix martedì 24 novembre, forte di un cast di tutto rispetto (Glenn Close, Amy Adams, Gabriel Basso, Haley Bennett, Freida Pinto, Bo Hopkins), ma portandosi dietro recensioni poco convinte da parte dei critici statunitensi, che hanno potuto vederlo grazie all'uscita in anteprima in alcune sale selezionate.

Elegia americana, tutto sul film

La trama ruota attorno a tre generazioni della famiglia Vance, che si trasferisce poverissima in Ohio, dai monti Appalachi, e che fatica ad agguantare il Sogno Americano di riscatto economico. Al centro della storia c'è J.D., che lotta con le unghie e con i denti per uscire dalla miseria e per gestire un rapporto difficile con la madre tossicodipendente e con patrigni nullafacenti che vanno e vengono.

La storia di 'Elegia americana' è profondamente autobiografica, perché il J.D. Vance della trama è lo stesso J.D. Vance autore del libro: una posizione, quella di avere vissuto in prima persona i fatti narrati, che gli ha regalato un grosso credito fra i recensori del libro, anche quando, ed è capitato, sono stati sollevati dubbi sulla sua riuscita complessiva.
A partire da una fonte molto complessa da maneggiare, Vanessa Taylor ha scritto la sceneggiatura potendo contare sull'esperienza maturata ad esempio con il film 'La forma dell'acqua' (che le è valso una nomination all'Oscar) e con la serie TV 'Il trono di spade' (che ha portato due candidature agli Emmy). Alla regia troviamo invece il veterano Ron Howard, autore in precedenza di titoli come 'A Beautiful Mind', 'Apollo 13', 'Il codice Da Vinci', 'Solo: A Star Wars Story' e 'Frost/Nixon - Il duello'.


Il trailer sottotitolato in italiano

Le recensioni e come guardare il film

In media la critica statunitense è rimasta tiepida: il cast è stato apprezzato, in modo particolare Glenn Close e Amy Adams, ma la sceneggiatura non è stata giudicata all'altezza delle intenzioni e c'è chi ha accusato Vanessa Taylor di avere rinforzato gli stereotipi sulla povertà che invece avrebbe voluto abbattere (l'ha detto Katie Rife su The A.V. Club). Presso il pubblico il film è risultato molto polarizzante: alcuni l'hanno amato, altri odiato.
Al netto di queste indicazioni, le abbonate e gli abbonati a Netflix che volessero guardare 'Elegia americana' sappiano che dura poco meno di due ore e che la visione non è adatta ai più piccoli. Per il resto, basta attendere il 24 novembre, giorno dell'inserimento nel catalogo dei contenuti in streaming.

Leggi anche:
- Chaos Walking, il trailer del film con Daisy Ridley e Tom Holland
- Shawn Mendes: In Wonder, il documentario di Netflix
- 'Stranger Things 4', Robert Englund entra nel cast della serie TV