Eddie Redmayne in una scena di 'The Danish Girl' - Foto: Focus Features
Eddie Redmayne in una scena di 'The Danish Girl' - Foto: Focus Features

Eddie Redmayne ha conquistato la nomination agli Oscar 2016 come migliore attore protagonista grazie al film 'The Danish Girl', nel quale interpreta una trans: oggi sostiene che avere accettato la parte è stato un errore. Intervistato da Sunday Times ha detto: "Non lo rifarei. È stata una scelta compiuta con le migliori intenzioni, ma è stata sbagliata".


Eddie Redmayne è pentito di avere girato 'The Danish Girl'

Il film 'The Danish Girl' racconta la storia vera di Lili Elbe (1882-1931), pittrice paesaggista danese nata nel corpo di un uomo e una delle prime trans a sottoporsi a un intervento chirurgico di riassegnazione del genere. Quando Eddie Redmayne firmò il contratto per interpretare il ruolo principale, si levarono alcune voci di dissenso, in seno alla comunità trans, perché lui è cisgender, cioè la sua identità di genere corrisponde al genere e al sesso biologico (è un uomo nel corpo di un uomo). Ed è pure eterosessuale. All'epoca le polemiche non furono molte e a conti fatti la presenza di Redmayne contribuì al successo del film, perché avere un volto noto nel cast aiuta spesso la distribuzione di un lungometraggio.

A qualche anno di distanza, però, Eddie Redmayne sostiene di avere commesso un errore, accettando la parte di Lili Elbe. L'ideale sarebbe stato che a interpretarla fosse stata un'attrice trans. Ma "la questione più rilevante intorno alle scelte di casting è che molte persone non hanno voce in capitolo. Ci deve essere un livellamento, altrimenti continueremo ad avere queste discussioni" (si riferisce a quelle che seguono l'assegnazione di ruoli come quello di Lili Elbe).