Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 mar 2022

Ecco perché gli uomini avvertono più dolore delle donne (in arrivo nuovi farmaci ad hoc)

Uno studio ha spiegato perché gli uomini sentono più dolore rispetto alle donne: è tutta colpa degli ormoni

23 mar 2022
La percezione del dolore di uomini e donne
La percezione del dolore di uomini e donne
La percezione del dolore di uomini e donne
La percezione del dolore di uomini e donne

Anche se è ormai accertato che uomini e donne sperimentano il dolore in modo diverso, uno studio canadese della Carleton University e dell'Ottawa Hospital, pubblicato sulla rivista Brain, è riuscito a dimostrare il motivo di questa differenza percettiva. La causa sarebbe un fattore di crescita neuronale - chiamato BDNF – colpevole di far aumentare la percezione del dolore. Una dinamica che accade soltanto negli uomini.

Uomini e donne elaborano i segnali del dolore in modo diverso
Quante volte abbiamo sentito dire che gli uomini si lamentano per il dolore molto più delle donne e non sono in grado di resistere anche a una febbre media o alla più piccola ferita? La “colpa” di questa mancanza di sopportazione sarebbe del tutto naturale e non, quindi, dovuta al carattere meno coraggioso dei maschi.
Chi fosse alla ricerca di ulteriori prove per avvalorare questa tesi, può utilizzare lo studio canadese, che ha sperimentato la sensazione di dolore attraverso l’analisi del midollo spinale dei roditori e dei donatori umani.
Dopo aver esaminato il tessuto del midollo spinale in laboratorio, i ricercatori si sono accorti che il fattore di crescita neuronale BDNF svolge un ruolo importante nell'amplificare il dolore del midollo spinale negli esseri umani maschi e nei ratti maschi, ma non fa la stessa cosa negli umani di sesso femminile o nei ratti femmina. Come ulteriore prova, gli scienziati hanno osservato che, una volta rimosse le ovaie dei topi femmina, questa differenza è scomparsa, legando la diversa percezione alla differenza di sesso.

Nuovi farmaci antidolorifici
Anche se si tratta del primo studio a indagare sulle differenze nella percezione del dolore nel midollo spinale legate al sesso, e anche se sono necessari ulteriori approfondimenti, la ricerca canadese apre nuovi spiragli anche per la creazione di farmaci specifici per il dolore.
"Lo sviluppo di nuovi farmaci antidolorifici – spiega la dottoressa Annemarie Dedek, autrice principale del paper - richiede una comprensione dettagliata di come viene elaborato il dolore a livello biologico e questa nuova scoperta getta le basi per lo sviluppo di nuovi trattamenti per aiutare coloro che soffrono di dolore cronico".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?