Screenshot del trailer - Foto: Netflix
Screenshot del trailer - Foto: Netflix

Dopo i successi di film come 'Il Divo' e 'La grande bellezza', e della serie TV 'The Young Pope', Paolo Sorrentino si è dedicato a quello che viene definito il suo film più personale: si intitola 'È stata la mano di Dio' ed è in concorso per il Leone d'Oro al Festival di Venezia 2021. Il trailer ufficiale rivela che uscirà prossimamente al cinema e in streaming su Netflix.


'È stata la mano di Dio', il film di Paolo Sorrentino

La trama è ambientata nella Napoli degli anni Ottanta e ha per protagonista un diciassettenne di nome Fabietto Schisa, un po' goffo, ancora senza un'idea precisa del proprio posto nel mondo, ma in qualche modo rasserenato da una famiglia vitale. A un certo punto due eventi cambiano radicalmente le sue prospettive: l'arrivo dell'idolo del calcio Diego Armando Maradona, che inorgoglisce l'intera città, e un grave incidente che interrompe la felicità familiare. "Apparentemente salvato da Maradona, toccato dal caso o dalla mano di Dio, Fabietto lotta con la natura del destino, la confusione della perdita e l'inebriante libertà di essere vivi" (così recita la sinossi ufficiale).

'È stata la mano di Dio' è stato scritto e diretto da Paolo Sorrentino, uno degli autori più in vista del cinema italiano contemporaneo, che ha coinvolto in questo suo ultimo progetto uno degli attori con i quali ha lavorato più spesso, cioè Toni Servillo. Accanto a lui, troviamo nel cast i nomi di Filippo Scotti (che interpreta Fabietto Schisa), Teresa Saponangelo, Luisa Ranieri, Massimiliano Gallo, Renato Carpentieri e Marlon Joubert.

In ultimo, vale la pena di ricordare che 'È stata la mano di Dio' affronterà altri quattro film italiani nella corsa al Leone d'Oro della mostra del cinema di Venezia. Si tratta di 'Freaks Out' di Gabriele Mainetti (con Claudio Santamaria), 'Qui rido io' di Mario Martone (su Eduardo Scarpetta, ancora con Toni Servillo), 'Il buco' di Michelangelo Frammartino (su un'impresa italiana di speleologia) e 'America latina' dei fratelli D'Innocenzo (con Elio Germano).

Il trailer