Compie oggi i suoi primi 50 anni Giorgia e commenta: "L’importante è volersi ancora bene". Cresciuta a suon di note (la scelta del suo nome è legata a Georgia On My Mind di Ray Charles) dal padre musicista Giulio Todrani, Giorgia vanta la prima registrazione a 8 anni.

La carriera parte dai club romani e la svolta arriva nel 1994, quando si presenta a Sanremo tra le Nuove Proposte. E poi non vince (arriva settima) ma quel brano non premiato diventa uno dei suoi maggiori successi.

L’anno successivo, arriva la rivincita all’Ariston: partecipa tra i Big e vince con Come saprei. Fra i suoi fiori all’occhiello, la partecipazione al Pavarotti & Friends, i duetti con lo stesso tenore, Sting, Bocelli, Mina, Bryan Adams, Ronan Keating, Nancy Gustafsonr e il Nastro d’argento per Gocce di memoria nel 2003, tema principale de La finestra di fronte, film di Ozpetek, e la definizione di "la quarta Voce più grande al mondo" attribuitale dall’autorevole rivista americana Billboard.