Il reparto inalatorio delle Terme San Francesco che fa parte del complesso delle Terme Luigiane: è collocato vicino alle sorgenti
Il reparto inalatorio delle Terme San Francesco che fa parte del complesso delle Terme Luigiane: è collocato vicino alle sorgenti

Le Terme Luigiane di Acquappesa (Cosenza) hanno un record singolare: le acque sono ipertermali solfuree e raggiungono il più alto grado sofidrometrico d’Italia (173 mgl). Sgorgano a una temperatura naturale di 47°C, dalle tre sorgenti calde poste alla base dello sperone roccioso chiamato ’Rupe del Diavolo’, detto ’Dito del Diavolo’ e dalle sorgenti la Galleria Fredda e la Ferrata. Rappresentano un Eden di benessere in un angolo incontaminato tra i boschi lungo la vallata del Fiume Bagni ma anche in prossimità delle spiagge della Riviera dei Cedri. Vicino Guardia Piemontese (8 km) e Acquappesa (a 5), la città normanna di San Marco Argentano con la Torre e i resti dell’Abbazia Cistercense

de La Matina, Paola

e il Santuario di San Francesco

e l’Isola di Dino e Maratea

a 80 chilometri.