Jules-André Peugeot
Jules-André Peugeot

Ha una larga fascia rossa, nella stessa tonalità del colletto e dei pantaloni dei fanti del 1914. Il kepi di Jules-André Peugeot è il primo ad essere rotolato a terra mentre una vita volava via. Prima vittima francese della Grande Guerra, in un conflitto che ha causato dieci milioni di morti, il caporale ventunenne fu ucciso vicino a Joncherey, il 2 agosto 1914, il giorno prima della dichiarazione di guerra tra Francia e Germania. Conservato fino a ora a Joncherey (Territoire de Belfort), vicino all’ex confine con l’Alsazia tedesca, il cappello è stato appena depositato nel nuovo Memoriale dell’Alta Alsazia, a Dannemarie (Haut-Rhin), dove sarà ora esposto.

"Poter associare un oggetto come questo a un volto è molto importante per i visitatori", ha spiegato Marion Lavaux, responsabile del Memoriale. "Ciò consente di connettersi emotivamente alla storia fatta non di battaglie, politica o eventi passati, ma di individui che hanno conosciuto destini a volte tragici, come nel caso del caporale Peugeot".

Il suo kepi dovrebbe essere uno dei pezzi storici più importanti nelle collezioni del futuro museo della prima guerra mondiale.