27 apr 2022

"De Sica mi regalava libri, io diva per caso"

A Giovanna Ralli il David alla carriera: "Sognavo una vita normale. Di Mastroianni sono stata fidanzata, moglie e amante, ma solo nei film"

giovanni bogani
Magazine

di Giovanni Bogani Il 3 maggio Giovanna Ralli riceverà il David di Donatello alla carriera. Una carriera lunga più di settant’anni, nella quale ha attraversato tanto cinema italiano, e ha anche toccato il grande cinema di Hollywood. "Mi ha chiamato Piera Detassis, la presidentessa dell’Accademia dei David. E io ho pensato in un attimo a tutta la mia vita, e soprattutto al mio primo giorno a Cinecittà". Era il 1943.Che cosa ricorda di quel primo giorno? "Ahahah!", ride. "Ci ero andata da sola, col tram, alle sei di mattina, dal Testaccio dove vivevo, fino a Cinecittà. E all’una, non vedevo l’ora che ci fosse la pausa, perché ci avrebbero dato il cestino del pranzo! Non pensavo ad altro…". Quanti anni aveva? "Ero una bimba. Avrò avuto sette anni, facevo la comparsa e non chiedevo di più: non sognavo mica il cinema! Sono nata nel 1935: negli anni della guerra, servivano anche quei soldi: feci una piccola parte ne I bambini ci guardano di Vittorio De Sica…". Quindi ricorda la guerra. "La ricordo benissimo e sono sconvolta nel rivedere oggi le stesse scene: la fame, il gelo, i bombardamenti. Non ho dimenticato niente, e ora tutto torna, come se niente fosse cambiato". Suo padre era antifascista. "Ricordo gli ebrei che nascondemmo a casa nostra". Come entrò il cinema nella sua vita? "In realtà non ci pensavo proprio. Sognavo una vita “normale“. Poi iniziarono i provini. Il primo ruolo in un film a episodi, Villa Borghese, nel quale recitavo con Vittorio De Sica. Il più grande critico dell’epoca, Filippo Sacchi, scrisse di “una nuova attrice straordinaria“. Beh, pensai, forse devo continuare con questo lavoro!". È riuscita a godersi un po’ l’adolescenza? "L’ho persa del tutto. Non sono mai andata a ballare: la mattina presto lavoravo, la sera studiavo le scene. Non ho mai frequentato i miei coetanei. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?