Danneggiate gravemente 5 opere dello scultore Bruno Liberatore, ma le autorità francesi si rifiutano di risarcire l’artista: i fatti risalgono al 2019, quando i “Pii Stabilimenti francesi a Roma e a Loreto” avviano dei lavori di ristrutturazione in uno stabile romano dove Liberatore tiene esposte le proprie opere d’arte.