Damiano a confronto con Nick Luciani dei Cugini di campagna (Instagram @lucianick))
Damiano a confronto con Nick Luciani dei Cugini di campagna (Instagram @lucianick))

Roma, 8 novembre 2021 - Da ieri sera sui social è diventato un tormentone il caso Cugini di Campagna contro i Maneskin. A sollevare il polverone un post apparso sulle pagine ufficiali - da Instagram a Facebook - della band di 'Anima mia', in cui vengono lanciate accuse di 'plagio' in riferimento al look dei quattro ragazzi romani durante la performance di Las Vegas, dove sabato scorso Damiano e compagni hanno aperto il concerto dei Rolling Stones. "I Maneskin si sono esibiti negli Usa, prima dei Rolling Stones, IMITANDO, nel vestire I Cugini di Campagna. BASTA COPIARE I NOSTRI ABITI", scrive il gruppo dei fratelli Michetti tra il polemico e l'ironico. 

A corredo una foto che mette a confronto i look, con particolare attenzione a un abito a stelle e strisce indossato dal cantante Nick Luciani, storica voce della band dal '94 al 2014, che effettivamente mostra diverse somiglianze con quello aderentissimo con cui si è presentato Damiano sul palco di Vegas. Al post segue, immediata, un'ondata di reazioni social tra chi fatica a credere alla polemica, chi prende l'una o l'altra parte (in diversi casi c'è chi trascende con un certo livore) e chi, invece, se la ride di gusto a prescindere. Fioccano i meme rilanciati anche da pagine satiriche ormai divenute un cult sui social come 'Sapore di male'. Non paghi della eco ottenuta, a stretto giro i Cugini di Campagna rilanciano un secondo post in cui consigliano ai Maneskin: ''Fate qualcosa di meglio, come noi abbiamo fatto con la vostra 'Zitti e buoni'''. E in calce ecco la loro 'cover' della canzone vincitrice di Sanremo. Gioco, partita, incontro: la tenzone è virale, ora non resta che aspettare, se arriverà, una risposta dei quattro ragazzi d'oro del rock italiano. Una versione Maneskin di 'Anima mia' potrebbe davvero far saltare il banco.