Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix

Una delle serie animate più apprezzate di sempre è diventata uno show con attori in carne e ossa, ma nel corso dell'adattamento ha perso smalto: dopo essere stato lungamente atteso, 'Cowboy Bebop' esce finalmente in streaming su Netflix venerdì 19 novembre, senza avere conquistato l'entusiasmo della critica, ma forse con la possibilità di soddisfare coloro che non conoscono l'anime originale.

Cowboy Bebop, tutto sulla serie TV

La trama si svolge in un futuro nel quale la Terra è diventata praticamente inabitabile e l'umanità ha trovato rifugio colonizzando ogni pianeta roccioso e luna del sistema solare. In questo contesto le forze dell'ordine hanno legalizzato un sistema di controllo della criminalità che, all'occorrenza, utilizza dei cacciatori di taglie (chiamati cowboys) per assicurare criminali alla giustizia. Fra questi tutori della legge ci sono Spike Spiegel, Jet Black e Faye Valentine, diversissimi fra loro, litigiosi, ognuno con i propri demoni interiori, ma parecchio abili quando si tratta di entrare in azione e menare le mani. A bordo dell'astronave Bebop si avventurano nello spazio portando a segno missioni in cambio di denaro.

La serie animata giapponese 'Cowboy Bebop' (1998-1999) è stata adattata per Netflix da André Nemec e Christopher Yost: il primo produttore e sceneggiatore dei film 'Tartarughe Ninja' (2014) e 'Tartarughe Ninja - Fuori dall'ombra' (2016), mentre il secondo scrittore di 'Thor: The Dark World', 'Thor: Ragnarok' e della serie TV 'The Mandalorian'. Nel cast spiccano i tre protagonisti: Spike è interpretato da John Cho (il Sulu del reboot di 'Star Trek'), Jet da Mustafa Shakir (visto nelle serie TV 'Luke Cage' e 'The Deuce') e Faye da Daniella Pineda ('The Originals', 'Jurassic World - Il regno distrutto').
 


Il trailer doppiato in italiano

 

 

Le recensioni e come guardare la serie TV

Com'era prevedibile, gran parte della critica ha fatto un paragone fra la serie originale e l'adattamento in live action, sentenziando che il secondo è meno valido, non ha la medesima magia né un simile fascino. Constatazioni che hanno portato a recensioni più o meno severe, a seconda di quanto si è voluto sottolineare le differenze con il primo 'Cowboy Bebop'. Nel complesso, però, non ci sono state solamente stroncature e l'ipotesi di alcuni è che il nuovo show possa soddisfare coloro che non conoscono quello giapponese, o che lo ricordano solo vagamente.
La serie TV 'Cowboy Bebop' è composta da dieci episodi che durano un'oretta l'uno e la cui visione non è adatta ai più piccoli. Gli altri devono solamente attendere il 19 novembre, giorno della pubblicazione all'interno del catalogo di contenuti in streaming di Netflix.