Maurizio Costanzo, 83 anni, con Michele Santoro, 70 anni
Maurizio Costanzo, 83 anni, con Michele Santoro, 70 anni

"Ricominceremo a primavera dal Parioli, teatro da cui manco da 12 anni. Purtroppo mancano il regista Paolo Pietrangeli, venuto a mancare nei giorni scorsi, e l’autore che è stato con me 25 anni che era Alberto Silvestri. Noi superstiti ripartiamo". Lo ha annunciato ieri Maurizio Costanzo, 83 anni, durante la registrazione del talk show, in onda stasera su Canale 5, agli Studi De Paolis. Con Costanzo a primavera ci sarà Michele Santoro, per celebrare i trent’anni anni della maratona antimafia che li vide insieme con Samarcanda (Raitre) e il Costanzo Show (Canale 5) a cui partecipò anche Giovanni Falcone. "Ricominceremo con una staffetta con te", ha detto Costanzo rivolto a Santoro, 70 anni, presente ieri negli Studi De Paolis. E Santoro – che pare prossimo a tornare in tv con un programma tutto suo su La7 – gli ha risposto: "Una staffetta che guarda al futuro".

La famosa “staffetta tv“ si tenne il 26 settembre 1991, sotto il titolo Rai-Fininvest contro la mafia. Raitre con la diretta di Samarcanda dal teatro Biondo di Palermo, e il Costanzo dal Parioli si unirono per ricordare Libero Grassi, l’imprenditore siciliano ucciso dalla mafia. Tra gli ospiti di Santoro a Palermo, c’erano Leoluca Orlando, Pietro Folena, Nando Dalla Chiesa; da Costanzo a Roma l’allora ministro di Grazia e Giustizia Claudio Martelli e i giudici Francesco Di Maggio e Giovanni Falcone.