"Un memoir affettuoso e scanzonato": così la casa editrice Mondadori presenta il libro che uscirà in autunno dedicato allo scrittore e filosofo napoletano Luciano De Crescenzo, diventato popolare con il suo romanzo Così parlò Bellavista (1977), venduto in oltre 600.000 copie, tradotto in decine di lingue e diventato un film nell’84. A novembre uscirà Ci siamo voluti tanto bene. La nostra amicizia con Luciano De Crescenzo, un volume di 250 pagine che porta la firma di Renzo Arbore e Marisa Laurito, che con lo scrittore ed opinionista ebbero una lunga e appassionata frequentazione e collaborazione al cinema e in tv, con programmi che hanno fatto storia come Quelli della notte o Tagli, ritagli e frattaglie. Attraverso i ricordi Arbore e Laurito ripercorrono la loro amicizia con De Crescenzo. Si tratta di "tre artisti accomunati da un umorismo unico e dissacrante, legati da un affetto indissolubile. Ma soprattutto tre amici che attingendo alla sublime arte dell’improvvisazione, hanno mescolato le proprie vite trasformandole in uno spettacolo unico e travolgente".

De Crescenzo, scomparso a 91 anni nel 2019, era legato ad Arbore anche da un episodio particolarissimo che entrambi amavano raccontare: all’inizio della loro amicizia scoprirono di avere la stessa fidanzata, tra Sorrento e Napoli. "Era la sua storia preferita" , ricorda Arbore.