Il borgo antico di Termoli domina le spiagge
Il borgo antico di Termoli domina le spiagge

Termoli con i suoi chilometri di spiagge sabbiose e ben attrezzate, lambite dall'Adriatico, spicca tra i luoghi d'elezione dell'estate post Covid, che sta privilegiando mete meno scontate. II nucleo antico della cittadina molisana sorge sulla sommità di un promontorio quasi a picco sul mare e ha le fattezze di una cittadella fortificata. E' bello perdersi nel dedalo di viuzze immacolate e suggestive piazzette del centro centro storico, che la sera si animano di suoni e luci, per una vivace vita notturna. Poco distante dal vicolo del Castello, che si contende il titolo del più stretto d'Europa, si erge la maestosa Cattedrale romanica dalla facciata in pietra, dedicata a Santa Maria della Purificazione, dove sono custodite le reliquie di San Basso, e di San Timoteo, discepolo di San Paolo. San Basso, patrono della città, viene festeggiato ogni 4 agosto con una processione di barche in mare.Giovanni Paolo II in visita nel '93 alla Cattedrale davanti alle reliquie di San Timoteo

In prossimità della Cattedrale è possibile esplorare i resti archeologici della Termoli sotterranea, un viaggio nel passato a cinque metri di profondità nelle viscere della città medioevale. Un percorso alla scoperta degli scavi del palazzo vescovile e della cattedrale, un patrimonio portato alla luce da recenti lavori di restauro. Il castello svevo, per secoli baluardo contro le incursioni dei turchi, domina la parte vecchia della cittadina che pullula di locali, botteghe artigiane e alberghi diffusi di charme, come la Residenza Sveva. E proprio a Ferragosto nei pressi del Castello viene rievocato con una spettacolare manifestazione pirotecnica il saccheggio di Solimano del 1566. Affacciandosi dalle mura che circondano il Castello è possibile scorgere uno dei trabucchi della costa, simbolo della vocazione marinara di Termoli. Negozi, ristoranti e gelaterie animano il passeggio nel moderno centro cittadino, adiacente alla parte vecchia della città, ai cui piedi si apre il porto, anche turistico, da cui partono i collegamenti con le isole Tremiti. Tra questi il catamarano Zenit della Gs Travel, che a settembre metterà gratuitamente a disposizione del personale sanitario molisano un viaggio in Croazia o alle Tremiti, in segno di ringraziamento per l’impegno profuso nell’assistenza ai malati di Coronavirus. Un soggiorno a Termoli è anche l'occasione per fare un viaggio nell'enogastronomia del territorio, che abbonda di prodotti d’eccellenza, dall’olio al vino, ai formaggi, ai salumi. Spostandosi di pochi chilometri a sud sulla costa si arriva a Campomarino, lido d'elezione non solo di campani e molisani, con una spiaggia che si estende fino ai confini con la Puglia, dove si apprezza un suggestivo angolo di macchia mediterranea. Consigliata anche una puntata verso l'interno, per visitare Larino e la sua Cattedrale gioiello, dedicata al santo patrono San Pardo, dal caratteristico rosone a 13 raggi. Notevoli le testimonianze delle epoche passate, soprattutto dell'età romana, con siti archeologici di interesse come l'anfiteatro e il palazzo ducale fondato nell'undicesimo secolo, attualmente sede del museo civico e dell'archivio storico.