Chiara Ferragni un una foto del suo profilo Instagram
Chiara Ferragni un una foto del suo profilo Instagram

Roma, 12 ottobre 2019 - Influencer non si nasce. E per chi vuole diventarlo da oggi esiste anche un corso di laurea triennale. A proporlo, fra le novità accademiche, è l'università online E-Campus che sul suo sito evidenzia con la scritta "nuovo" in giallo il neonato indirizzo di Scienze della Comunicazione. Tra le materie del primo anno Estetica, Informatica, Storia e Linguaggio dei mezzi audiovisivi, ma anche sociologia e organizzazione aziendale. Sono solo le basi, la cornice teorica di una 'professione' che non ha ancora la sua identità. Ma che richiama migliaia di aspiranti nuove Chiara Ferragni, desiderose di un pedigree da milioni di follower. Al secondo anno, si inseriscono Diritto della comunicazione, Sociologia e Psicologia della moda, al terzo si va sul pratico con un laboratorio di scrittura (anche pubblicitaria) e un tirocinio formativo non meglio precisato. 

Il piano di studi

Il nuovo corso di studi, si legge nella brochure E-Campus, fornisce le competenze per "affrontare adeguatamente quello che potremmo definire il nuovo marketing, quello social, 'influenzale', che sta progressivamente scalzando il marketing tradizionale" e "ha l'obiettivo di preparare una figura in grado di esercitare la propria attività in maniera professionale, svincolandosi da mancanza di rigore". Parafrasando, offre gli strumenti per fare dell'influencing una professione, senza improvvisare. L'influencer, si legge ancora,  "svolge il ruolo di ambasciatore di se stesso e dei marchi che rappresenta". E ancora "è un prescrittore, un leader di opinione che può ricevere un compenso finanziario per il suo lavoro". Vedi le varie Giulia De Lellis (che però, per sua ammissione, non ha mai "letto un libro", Beatrice Valli, Mariano Di Vaio ecc) 

Questione seria, per chi propone l'innovativa offerta formativa. Meno per i tanti internauti che hanno invaso il web con sfottò e caricature

Su Twitter una pioggia di commenti. Scrive @VperViola: Arriva il corso di laurea in #Influencer. Per smettere di prendere per il culo i laureati in Filosofia."Io già ho avuto le mie difficoltà a spiegare cosa fosse il corso di laurea in biotecnologie e quale (non) lavoro avrei fatto dopo... - scrive @StoneColdLupo. Per una roba così mi avrebbero cambiato la serratura". Tra i tweet popolari anche quello di Massimo Moratti che rilancia una gag sul tema: “Oh raga, mi hanno detto che quella di selfologia 2 è proprio una stronza”. 

Quanto costa il corso di laurea 

Studiare da influencer richiede anche un gruzzoletto come dote di partenza. Come si legge sul sito, la retta annuale E-Campus è di 3.900 euro, a cui si aggiungono "diritti di prima immatricolazione" (250 euro) e "tasse annuali regionali" (140 euro). Trattandosi di un'università telematica è possibile iscriversi in ogni momento dell'anno. Non ci sono le classiche lezioni frontali e i corsi online possono essere seguiti in qualsiasi momento.