Make up: ecco come usare i correttori colorati
Make up: ecco come usare i correttori colorati

I correttori colorati sono molto usati da tutte le beauty addicted per la loro capacità di eliminare piccole e grandi imperfezioni del viso: le occhiaie, le rughe, i rossori, le macchie e i brufoli. Usarli al meglio non è difficile, basta scegliere il colore giusto e usare dei piccoli accorgimenti durante il trucco. Scopriamo come farlo nel modo giusto.

Il correttore verde e quello arancio
Il verde è uno dei correttori colorati più utilizzati, ideale per coprire in modo efficace la pelle arrossata, l’acne e persino malattie della pelle come la rosacea. Il verde, infatti, contrasta in modo naturale il colore rosso ed è perfetto, quindi, per eliminare i rossori della cute. Questa nuance è ideale per chi ha la pelle molto chiara e sensibile. Indispensabile, in questo caso, scegliere un prodotto naturale che rispetti la pelle.
Il correttore blu si utilizza nel make up per eliminare il contorno scuro attorno agli occhi, le occhiaie e le zone d’ombra che si formano sotto le palpebre. Questa tonalità è particolarmente adatta a chi ha una pelle olivastra o medio-scura. Più gli inestetismi sono pronunciati, più intensa dovrà essere la tonalità di arancio usata per coprirli. Con occhiaie e cerchi sotto gli occhi meno evidenti si può utilizzare anche un correttore beige, capace comunque di neutralizzare le imperfezioni in modo efficace.

I correttori rosa, viola e giallo
Il colore rosa è perfetto per chi ha una cute molta chiara e vuole nascondere le borse sotto gli occhi, i brufoli e gli arrossamenti della pelle. Il correttore rosa si usa anche nel make up per illuminare e rivitalizzare il derma stanco e pallido. Anche in questo caso è necessario che il prodotto sia dermatologicamente testato e traspirante.
Il viola è utilizzato per neutralizzare le derive giallognole della pelle, il cosiddetto incarnato stanco, caratterizzato da una carnagione spenta, sfibrata e una cute molto affaticata. La nuance viola, infatti, è in grado di dare nuova vita alla pelle del viso, andando a combattere il grigiore e ravvivando il derma del viso.
Chi deve usare il correttore giallo? Questa tonalità è perfetta per nascondere le vene in rilievo, quelle varicose e le occhiaie molto pronunciate. Con il giallo si possono eliminare facilmente anche gli sfoghi sulla pelle e i principi di dermatite.

Consigli per usare i correttori colorati
I correttori colorati vanno usati sempre in abbinamento al primer e al fondotinta e vanno stesi in modo uniforme sulla cute, cercando di correggere difetti e imperfezioni ma senza mai esagerare: l’incarnato deve avere una nuance naturale e il correttore deve integrarsi il più possibile con il proprio colore di pelle.
Il consiglio, quindi, è quello di stendere sulla cute strati molto sottili di prodotto, per evitare il fastidioso effetto mascherone, utilizzando il correttore soltanto sulla parte colpita dall’inestetismo e non su tutto il viso.