I consigli per evitare di appannare gli occhiali quando indossiamo la mascherina
I consigli per evitare di appannare gli occhiali quando indossiamo la mascherina

Piccoli problemi quotidiani nell'era del Coronavirus. Quando miopi e presbiti vanno a fare la spesa quella singola volta alla settimana indossando la mascherina, si ritrovano a camminare con gli occhiali appannati dal fiato come fossero avvolti nella nebbia. Ecco come risolvere l'inconveniente con alcuni semplici accorgimenti; ci riferiamo qui alla classica mascherina chirurgica.

Soluzione numero uno: adattarla al volto. Forse qualcuno non se ne sarà accorto, ma nella parte alta è inserito un ferretto orizzontale, agendo sul quale potete sagomare la mascherina e farla aderire al naso. Il fiato umido uscirà dai lati piuttosto che verso l'alto, e già così si riduce l'effetto appannamento.

Soluzione numero due: l'origami. Ripiegando di un centimetro verso l'interno la parte superiore della mascherina, si crea una piccola barriera fisica che impedisce al fiato di andare verso gli occhiali. È comunque fondamentale assicurarsi che la mascherina copra perfettamente le narici, altrimenti non serve a niente. In alternativa potete anche provare a infilare fra la mascherina e il volto un piccolo fazzoletto di carta piegato come una striscia.

Soluzione numero tre: la schermatura. Lavate gli occhiali con acqua e sapone e lasciateli asciugare: sulle lenti resterà una patina di sapone invisibile e impermeabile, che impedisce alle micro goccioline (l'ormai arcinoto droplet) di aderirvi e formare l'appannamento.


Leggi anche:
- L'Oms sfata i falsi miti sul Coronavirus
- Coronavirus, la quarantena di Buzz Aldrin, il secondo uomo sulla Luna
- Coronavirus, idea in Australia: squadre di rugby confinate su un'isola