Come realizzare il contouring
Come realizzare il contouring

Il contouring è una tecnica di trucco che, giocando con le luci e le ombre, cerca di nascondere le imperfezioni e di valorizzare i punti di forza del viso. Realizzarlo in modo efficace non è semplice: è essenziale, infatti, conoscere bene le forme del viso sul quale va realizzato. Ma con i consigli giusti tutti possono provare a farne uno.

La base del contouring
Prima di capire come realizzare il contouring è necessario conoscere qual è la base teorica che si cela dietro questa tecnica di trucco. Tutto verte sui giochi di luce e ombre attraverso i quali – utilizzando correttori e illuminanti di tonalità più chiaro o più scuro rispetto all’incarnato – si crea un effetto visivo per il quale si restituisce volume e visibilità a quelle parti del viso che si vogliono mettere maggiormente in mostra. Per esempio, gli zigomi o l’arco di cupido, nascondendo al tempo stesso i difetti più evidenti come il doppio mento, il naso troppo pronunciato, la fronte troppo ampia e le mandibole troppo squadrate.

Quando si fa il contouring e la regola da seguire
Il contouring è una delle tecniche più elaborate nel mondo del make up e richiede tempo e precisione. Nella beauty routine viene subito dopo la detersione, l’idratazione e il fondotinta.
Anche se, come detto, non è semplice realizzare un ottimo contouring, la regola principale di tutte le beauty addicted è quella di usare il colore scuro nelle zone del viso da nascondere e un colore chiaro per valorizzare quelle da mettere maggiormente in mostra, rispettando sempre la propria forma del viso.

Come si realizza il trucco contouring
Per realizzare questa innovativa tecnica di trucco è necessario che la pelle sia pulita, idratata e abbia già una base di fondotinta, meglio se non troppo coprente. A questo punto è necessario analizzare la forma del proprio viso (allungato, ovale, squadrato, rotondo), cercando di capire quali sono le zone da rendere meno visibili e quelle da mostrare di più.
La regola generale, a questo punto, dice di applicare il colore chiaro di correttore e illuminante, sfumandoli bene entrambi, sulla lunghezza del naso, al centro del mento, sugli zigomi, al centro della fronte e sull’arco di cupido. Sono queste, infatti, le zone dell’ovale da mettere in risalto, solitamente.
I colori scuri, al contrario, vanno applicati sui lati del naso, sulle tempie, appena sotto lo zigomo e all’attaccatura dei capelli, soprattutto per chi ha una fronte troppo alta.
Sia i colori chiari che quelli scuri vanno sfumati con cura, smorzando le diverse tonalità e cercando di uniformare il più possibile i colori.