Luca Zingaretti e Sonia Bergamasco in una scena del Commissario Montalbano (Ansa)
Luca Zingaretti e Sonia Bergamasco in una scena del Commissario Montalbano (Ansa)

Roma, 9 febbraio 2019 - Il Commissario Montalbano-Zingaretti compie vent’anni e torna in tv con due episodi inediti. L’11 e il 18 febbraio, in prima serata su Raiuno, vanno in onda le nuove avventure del commissario più amato d’Italia, il personaggio nato dalla penna di Andrea Camilleri e interpretato da Luca Zingaretti. I due episodi s’intitolano ‘L’altro capo del filo’ e ‘Un diario del ‘43’ e sono ancora tratti dagli omonimi romanzi e racconti di Camilleri, editi da Sellerio, sempre per la regia di Alberto Sironi.

La guida tv

Era il 1999 quando su Raiuno arrivava per la prima volta Salvo Montalbano con ‘Il ladro di merendine’. E, adesso, dopo vent’anni, contando anche i due episodi inediti, salgono a 34 i film tv di una delle serie più acclamate di sempre. Il successo delle storie del commissariato di Vigata (oltre alle prime visioni sempre vincitrici della serata) ha raggiunto nelle ultime serie picchi d’ascolto superiori ai 12 milioni di spettatori (44% di share) consolidando la popolarità anche grazie alle oltre 150 repliche (totali) che continuano a macinare ascolti anche al sesto passaggio televisivo. Montalbano è famoso e seguito anche oltre i confini italiani: la serie – prodotta da Palomar con la partecipazione di Rai Fiction – è stata la prima a essere venduta all’estero, trasmessa in più di 65 paesi del mondo.

Uno dei punti di forza della fiction - prodotta da Carlo Degli Esposti e Nora Barbieri con Max Gusberti – è il confermatissimo cast: accanto al protagonista Luca Zingaretti, tornano Cesare Bocci (Mimì Augello), Peppino Mazzotta (Fazio), Angelo Russo (Catarella) e Sonia Bergamasco nel ruolo di Livia.

 'L’altro capo del filo' – Lunedì 11 febbraio, in prima serata su Raiuno, va in onda l’episodio dal titolo ‘L’altro capo del filo’. Sulle coste della Sicilia continuano incessanti gli sbarchi di migranti e l’emergenza umanitaria non risparmia il commissariato di Vigata. Una notte, mentre Salvo e i suoi uomini si trovano al porto per l’ennesima tragedia del mare, arriva la notizia di un terribile omicidio: una giovane e bellissima ragazza, amica di Livia, viene ritrovata cadavere nella sua sartoria. I colpi rinvenuti sul corpo della donna denotano una particolare ferocia, disegnando un assassinio dai contorni indecifrabili. Per scoprire il colpevole dell’atroce assassinio, Montalbano dovrà indagare sul passato della donna e per farlo lascerà, per la prima volta, la Sicilia.

 'Un diario del ’43' - Lunedì 18 febbraio, sempre in prima serata su Raiuno, vai in onda l’episodio dal titolo ‘Un diario del ‘43’, dove tre storie del passato s’intrecciano senza un apparente legame. A Vigata, durante la distruzione di un silos, viene ritrovato un vecchio quaderno di appunti appartenuto a un ragazzo allora quindicenne, affascinato dall’ideologia fascista. In quelle pagine il giovane confessa di aver compiuto una strage nel settembre del ‘43. Salvo e la sua squadra cercano di fare luce sulla vicenda, Nel frattempo al commissariato si presenta un arzillo novantenne che chiede a Salvo di far cancellare il suo nome, finito per sbaglio in una lapide di caduti in guerra. Passa solamente un giorno e un facoltoso imprenditore della città, anche lui novantenne, viene ritrovato morto. Montalbano, con l’aiuto dei suoi uomini, riuscirà a dipanare il triplice mistero.