Comfort e qualità. Lo stile Valleverde guarda all’export

di Eva Desiderio Ventimila paia di scarpe perse o meglio disperse in mare, per un valore di 600mila euro. Sono le...

di Eva Desiderio

Ventimila paia di scarpe perse o meglio disperse in mare, per un valore di 600mila euro. Sono le calzature Valleverde che erano a bordo della portacontainer Koi di Cma Cgm rimasta vittima di un bombardamento nel Mar Rosso con conseguente incendio a bordo per mano dei miliziani Houthi colpita mentre era in rotta verso l’Italia, attesa a metà di questo mese a Genova e proveniente da India, Golfo Persico e Arabia Saudita fino al Mediterraneo. "Ancora non abbiamo notizie delle nostre calzature – afferma con non poca preoccupazione Elvio Silvagni, presidente di Silver 1 che ha rilanciato il marchio Valleverde da quando lo ha acquisito nel 2015–. E adesso che c’è il Capodanno cinese tutto si bloccherà ancora di più. Dopo tante disgrazie che la nostra industria ha passato, compresa l’alluvione a Lugo, ancora non si vede nulla. Ma noi teniamo duro e andiamo avanti, anche se con grandi sacrifici".

Silvagni è un uomo schietto, romagnolo volitivo e appassionato, un imprenditore capace e coraggioso, che non si fa spaventare facilmente da aumento quadruplicato dei prezzi sulle portacontainer come dai giorni di ritardo delle consegne della merce che il mondo aspetta. "Se blocchi 20mila paia di scarpe l’estate comincia subito male – continua Silvagni – e questo 2024 inizia tra le preoccupazioni. Non è escluso che il prossimo inverno i prezzi aumentino. Noi per fortuna e con tenacia abbiamo registrato un ottimo 2023 con un fatturato cresciuto a doppia cifra e attestatosi a 32 milioni di euro, con un netto più 28% sul 2022".

"Il nostro impegno per un sano rapporto qualità/prezzo ci ha premiato e vogliamo continuare in questa direzione – illustra Silvagni dal suo studio di Fusignano – anzi vogliamo sempre più internazionalizzarci. Il 65% del fatturato è generato dalle calzature donna mentre il restante 35% si divide tra calzature uomo, borse e accessori. L’originalità del nostro marchio risiede proprio nella sua capacità di trasformazione. Dopo aver consolidato l’Italia, siamo pronti per i mercati esteri. Esportiamo il 20% circa in Europa e i Paesi in cui stiamo già ampliando la presenza sono soprattutto Grecia, Francia, Svizzera, Austria, Germania e Malta, mercati in cui possiamo contare su una clientela storica che continuiamo a mantenere fidelizzata".

Il presidente ricorda come nove anni fa all’acquisto del brand si era reso conto che "era un marchio elegante ma per donne anzianotte", mentre il pubblico maschile stentava a crescere "perché gli uomini prima comprano le scarpe alle mogli e poi pensano a sé". Oggi tutto è cambiato. Studio e ricerca sono alla base delle collezioni Valleverde, che possono contare su un team di professionisti altamente specializzato, fatto di stilisti e modellisti, guidati da Silvagni: la produzione è made in Europe per volumi di oltre 600mila paia ogni anno (il 60% prodotto in Italia).

"Qualità e sostenibilità sono fondamentali – sostiene il patron di Valleverde –. Crediamo nella pelle più che nei materiali sintetici perché è naturale, non degenera, permette traspirabilità, dura più a lungo, e per questi motivi la reputiamo più sostenibile. Oggi il consumatore è più consapevole rispetto al passato e da questo punto di vista salvaguardiamo la sua sicurezza perché controlliamo attentamente la qualità dei materiali usati". Dopo Expo Riva Schuh di gennaio e tra pochi giorni al Micam di Milano con le collezioni per l’inverno 2024-2025, Valleverde si presenta al mondo con prodotti nuovi per leggerezza e flessibilità delle suole e la morbidezza dei plantari, grazie al brevetto SoftSystem, di proprietà.

"È il nuovissimo plantare anatomico composto da uno scafo di gomma e sughero. La parte centrale anatomica è elasticamente comprimibile, soffice, e si adatta alla pianta del piede", chiude il presidente Silvagni che oltre a Silver 1 detiene anche il marchio Rafting Goldstar. Valleverde è oggi un marchio desiderabile che unisce comfort e fashion, per uomini, donne e bambini. Ed è venduto in oltre 1500 negozi in Italia e nel mondo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro