Conservare il cibo nel modo corretto
Conservare il cibo nel modo corretto
In piena emergenza coronavirus con tanti italiani alle prese con maxi spese per evitare di andare al supermercato troppo spesso, conservare il cibo in modo corretto è un’ottima strategia per evitare che deperisca. Ecco qualche consiglio per mantenerlo integro a casa.

I cibi freschi
I prodotti freschi sono quelli che, naturalmente, corrono di più il rischio di rovinarsi e non poter essere consumati. Con qualche piccolo trucco, però, si possono conservare al meglio e durano di più. È il caso delle banane ad esempio, da coprire con la pellicola trasparente nella parte del picciolo per evitare che si anneriscano e maturino troppo in fretta. La lattuga va conservata in frigo – dopo averla pulita e lavata – e riposta in una busta trasparente con un foglio di carta assorbente che aiuterà ad eliminare l’umidità dalla verdura e farla durare di più.
I formaggi vanno conservati nella loro carta cerata, evitando stagnola o pellicola che ne favoriscono il deperimento. I pomodori? Meglio non metterli in frigo ma in uno spazio fresco e asciutto ma lontano da fonti di calore dirette. Le patate, per non farle germogliare troppo velocemente, vanno conservate con le mele; oppure in un luogo buio.
I funghi vanno sistemati in una busta di carta e riposti in frigo o in una parta fresca della dispensa.

Fragole, cipolle, le erbe aromatiche e aglio
Per mantenere più a lungo in salute le fragole bisogna tagliarle e metterle in un recipiente con acqua e un 10% di aceto. Il luogo migliore per conservare le cipolle? Dei vecchi collant debitamente puliti e appesi lontano da fonti di calore.
Tutte le erbe aromatiche - basilico, prezzemolo, coriandolo ed erba cipollina ad esempio – si conservano meglio se posizionate all’interno di un vaso con dell’acqua, proprio come dei fiori. Stesso discorso vale per gli asparagi, ricordandoci che l’acqua va cambiata quando inizia a diventare torbida.
L’aglio va conservato al fresco e può anche essere pulito e congelato per poi essere utilizzato all’occorrenza.

Carne e pesce
La carne e il pesce fresco vanno conservati nella parte bassa del frigorifero, la più fredda e refrigerata, se utilizzati in un lasso di tempo abbastanza breve. Altrimenti è meglio congelarli.