Il cast de Collegio 5
Il cast de Collegio 5

Roma, 17 novembre 2020 – Al Collegio 5 è record di espulsioni. La quarta puntata del docu-reality di Raidue coincide con la quarta settimana di permanenza al Collegio: per la classe 1992 è tempo di verdetti. Nel consueto discorso di inizio settimana il preside annuncia la novità dell’anno scolastico: “Al termine di questa settimana daremo le pagelle di metà corso, solo chi arriva alla sufficienza prosegue e avrà la possibilità di indossare la giacca rossa del Collegio”.

Si riparte dalla convocazione in presidenza di Simone Bettin e Marco Crivellini, “il Gatto e la Volpe” secondo Paolo Bosisio che dà loro un’ultima chance. “Alla prossima siete fuori” tuona il preside. “Da domani si cambia” promettono in coro i due. Ma la notte è sinonimo di bravate e anche i due sono tra quelli che fanno confusione svegliando Luca Zigliana. Questo, esasperato, va a spifferare tutto al preside. E fa pure i nomi: Simone Bettin, Marco Crivellini, Ylenia Grambone e Giulia Matera. Quest’ultima, convocata anche lei in presidenza, fa altri nomi tra cui Sofia Cerio, Rahul Teoli e Davide Vavalà.

Intanto, con il professor Maggi, la lezione sul ‘Piccolo Principe’ (scritto da Shakespeare secondo Marco Crivellini) si trasforma in una ‘chiacchierata’ con le rose (entusiasta Alessandro Andreini). E anche in questo caso Simone Bettin e Marco Crivellini fanno confusione e vengono allontanati. I due disturbano anche durante la lezione della professoressa Petolicchio dove irrompe il preside. “Non ho mai avuto studenti come voi: Bettin e Crivellini siete espulsi!” tuona. La classe si spacca: alcuni studenti lasciano l’aula per andare a salutare “il Gatto e la Volpe”. La più addolorata è Sofia Cerio, scosso anche Rahul Teoli che con la scusa di andare al bagno va a salutare i due amici e poi crolla in un pianto senza fine.

La settimana scorre: lezioni di geografia, musica, ginnastica, inglese, arte, ecc ecc. E arriva anche il momento della gita fuori porta durante la quale il comportamento di Giulia Scarano irrita il professor Raina. Proprio quando il Collegio è vuoto, arrivano due nuovi aspiranti collegiali, i gemelli pugliesi Andrea e Leonardo Prezioso (che parlano in dialetto stretto e non si capisce niente). Il preside presenza le new entry al resto della classe 1992, poi fa un ‘discorsetto’ a Giulia Scarano e la punisce facendole scrivere una lettera di scuse.

La quarta settimana arriva al termine. È il momento delle pagelle di metà corso. A uno a uno gli studenti vengono chiamati dal preside per conoscere il loro destino. Alessandro Andreini e Sofia Cerio sono i migliori del corso, Alessandro Guida tra lacrime e singhiozzi strappa l’ambita giacca rossa, per il rotto della cuffia continuano anche Davide Vavalà e Maria Teresa Cristini. Idem Rahul Teoli. Ammessi (con tanto di giacca rossa immediata) anche i gemelli Prezioso.

Rebecca Mongelli con quattro insufficienze non ottiene la giacca rossa: piange, fa le valigie e abbandona il Collegio. Giulia Scarano irrompe dal preside per difendere l’amica ma peggiora la sua situazione già precaria: anche lei è fuori.