Lo studio sulle ondate di calore
Lo studio sulle ondate di calore

Le ondate di calore sono sempre più frequenti, non lo dice solo la nostra esperienza ma anche la scienza. La prima valutazione globale a livello mondiale delle ondate di calore, pubblicata dall’ARC Center of Excellence for Climate Extremes, dimostra che in quasi ogni parte del mondo le folate di calore sono aumentate in frequenza e durata dagli anni '50 ai giorni nostri. Sul Mediterraneo e in Russia i dati peggiori.

Il riscaldamento globale avanza inesorabile
Sempre più caldo, sempre più a lungo. Le ondate di calore, fenomeno climatico caratterizzato da condizioni meteorologiche estreme che si verificano durante la stagione estiva, con temperature molto elevate, al di sopra dei valori usuali e che possono durare giorni o settimane, stanno diventando sempre più frequenti. La conferma arriva dallo studio australiano, che mostra come il Mediterraneo e la Russia sono le zone della terra che hanno fatto registrare le performance peggiori. Le ondate di calore in queste zone, nella stagione più calde, hanno accumulato 200 °C in più nel corso del tempo.
Sempre l’area del Mediterraneo ha visto un drammatico aumento delle ondate di calore rispetto ai decenni precedenti. La tendenza dal 1950-2017 ha visto un aumento di questi fenomeni di due giorni in un decennio ma nel periodo che va dal 1980 al 2017 c’è stata una significativa accelerazione, passando a 6,4 giorni in un decennio.

Australia meridionale e Asia del nord le meno colpite
Oltre alla Russia e all’area del Mediterraneo, anche regioni come l'Amazzonia, il nord-est del Brasile e l'Asia occidentale stanno vivendo rapidi cambiamenti nelle ondate di calore. In leggera controtendenza, con aumenti più contenuti, l'Australia meridionale e l'Asia del Nord.

L’aumento di calore è preoccupante
Come dimostrato dai ricercatori australiani, il calore cumulativo medio è aumentato a livello globale, in media, di 1-4,5 °C ogni decennio, ma in alcuni luoghi, come il Medio Oriente e alcune parti dell'Africa e del Sud America, la tendenza è quella di un aumento fino a 10 °C in più in un solo decennio. Questi dati sono indicatori inequivocabili che il riscaldamento globale è un fenomeno ormai diffuso in tutto il mondo e, purtroppo, in rapida ascesa.