Morto Claude Brasseur, attore francese (Ansa)
Morto Claude Brasseur, attore francese (Ansa)

Parigi, 22 dicembre 2020 - La Francia dice addio a Claude Brasseur, uno dei mostri sacri del cinema d'oltralpe, attore versatile fin dal suo debutto in teatro nel 1955, passando per oltre 100 film in carriera. Brasseur è morto all'età di 84 anni, in Italia viene ricordato anche per il suo ruolo di padre di Sophie Marceau nei film cult de 'Il tempo delle mele' (1981 e 1982). 

"Claude Brasseur è scomparso oggi all'età di 84 anni nella pace e nella serenità, circondato dai suoi cari", ha annunciato oggi la sua agente, Elisabeth Tanner, all'agenzia France Presse, precisando che l'artista non è rimasto vittima del coronavirus. 

Come i grandi artisti sarà seppellito al cimitero Père-Lachaise di Parigi, nel rispetto delle norme sanitarie, e riposerà al fianco del padre, l'attore Pierre Brasseur, ha precisato la Tanner. 

Nella sua lunghissima carriera fu premiato con il César come miglior attore non protagonista nel 1977 per 'Certi piccolissimi peccati'. Poi ottenne il riconoscimento come miglior attore protagonista tre anni dopo, per 'Guerra tra polizie'. 

Nel cinema debuttò nel '56 in 'Rencontre à Paris' di Georges Lampin. Tra i registi che lo hanno diretto i più importanti 'metteur en scène' del periodo in Francia: da Jean Renoir ('Le strane licenze del caporale Dupont') a Marcel Carné ('Il fantastico Gilbert'), Roger Vadim ('A briglia sciolta'), Georges Franju ('Occhi senza volto') fino a Jean-Luc Godard ('Bande à part' e 'Detective'), Costa-Gavras ('Il 13° uomo') e Claude Sautet ('Una donna semplice').

In televisione fu noto in Francia nel ruoli di Vidocq in 'Les Nouvelles Aventures de Vidocq', interpretato tra il 1971 il 1973. 

Con François Truffaut girò 'Mica scema la ragazza!'. Grande il successo negli anni Settanta, da 'Esecutore oltre la legge' a 'Il genio' fino a 'Una donna semplice' e 'Andremo tutti in Paradiso'. In Italia partecipò alle commedie 'Aragosta a colazione' e 'Quando la coppia scoppia' sempre al fianco di Enrico Montesano. Nel 1998 Cristina Comencini  lo chiamò per 'Matrimoni', e nel 2005 impersonò Benito Mussolini nella fiction 'Edda'. Tra le sue ultime partecipazioni, 'Actors', 'Un po' per caso, un po' per desiderio', 'Tutti in piedi'.