Anche per l’edizione 2021 del Salone Nautico si conferma il rapporto di collaborazione e sinergia con il territorio e la città, che accompagna ed esalta i giorni della kermesse dedicata alle eccellenze del settore della nautica da diporto e a lavorare insieme per il futuro con visione e progettualità. Le istituzioni fanno la loro parte.

"Genova – afferma il sindaco, Marco Bucci – è ancora una volta protagonista assoluta del mondo della nautica, grazie al suo Salone. Un’edizione ricca di significato, in presenza, in cui avremo modo di scoprire e riscoprire lo stretto rapporto che lega la nostra città al mare e la nostra economia alla nautica. Come sempre, arriviamo a questo risultato grazie alla collaborazione di tutte le parti coinvolte che ancora una volta hanno lavorato per far sì che questo Salone sia un appuntamento imperdibile per gli appassionati, ma non solo. Tutta la città sarà coinvolta, anche attraverso gli eventi collaterali. Ricordiamo poi – insiste il primo cittadino genovese – che, proprio nell’area del Salone, stiamo investendo moltissimo, anche in termini di vision della città del futuro. Al completamento del Waterfront di levante, nel 2023, il Salone Nautico sarà impareggiabile. Ma già quest’anno – chiude Bucci – andiamo con il vento in poppa con cantieri da tutto il mondo accorsi in massa per una edizione che già da mesi è sold out".

Matteo Campora, assessore a trasporti, mobilità integrata, ambiente, rifiuti, energia con delega alla transizione ecologica Comune di Genova. "La nautica da diporto è tra i settori che stanno investendo di più – sostiene l’assessore all’ambiente del Comune di Genova, Matteo Campora – in attività di ricerca e sviluppo per l’adozione di soluzioni tecnologiche nuove e all’insegna di una maggiore sostenibilità ambientale. Il Salone Nautico di quest’anno sarà una grande occasione per raccontare al mondo ciò che le aziende del settore stanno facendo per affrontare, oggi e in futuro, le fondamentali sfide della transizione ecologica, della decarbonizzazione e della neutralità climatica".

"I visitatori – continua l’assessore – ammirando le barche in esposizione e partecipando ai convegni dedicati alla nautica sostenibile, si renderanno conto di quanto il trasporto nautico si stia evolvendo per garantire e promuovere un maggiore rispetto del mare e delle coste: risorse primarie da tutelare e valorizzare attraverso l’utilizzo di carburanti meno inquinanti e soluzioni di economia circolare, per lo sviluppo di una nautica sostenibile e più green. Un impegno – conclude l’assessore Campora – portato avanti in parallelo dal Comune di Genova, attraverso il Genova Blue District (fondamentale per i processi di innovazione legati alla Blue Economy) e grandi eventi come il The Ocean Race Europe dello scorso giugno, che ha visto la presentazione di alcune piccole imbarcazioni a zero emissioni: la dimostrazione pratica di quanto si possa e si debba fare per una nautica più sostenibile".