Uno dei gatti randagi di Houtong - Foto: South_Peace / iStock
Uno dei gatti randagi di Houtong - Foto: South_Peace / iStock

Nel nord del Taiwan esiste un villaggio in cui migliaia di gatti circolano liberamente per strada e vengono coccolati dalla popolazione in ogni modo possibile. Questo perché, anni fa, sono stati proprio i mici a salvare quest’area da un lento ma inesorabile esodo. Alla cittadina asiatica, però, ultimamente sono state associate delle controversie che stanno allarmando le associazioni animaliste di tutto il paese.

UN VILLAGGIO SALVATO DAI GATTI E DAL LAVORO DI UN BLOGGER
Houtong, il nome del villaggio, nel primo novecento era il sito di estrazione di carbone più grande e avanzato del Taiwan. Si trattava di una città prospera e in grado di attirare forza lavoro da tutto il paese. Nel 1990, però, la miniera di carbone cadde in disuso e da lì iniziò il declino. Giovani, operai e famiglie fecero i bagagli verso altri lidi, alla ricerca di opportunità di lavoro che quel piccolo centro non era più in grado di offrire. E ben presto, gli abitanti di Houton divennero appena 100.

Houtong stava quasi scomparendo ed era ormai diventata una cittadina semideserta con tante case vuote e gatti randagi per le strade. Nel 2010, però, ci fu la svolta grazie a un giovane e popolare fotografo che, sul suo blog, documentò con foto e articoli l’impressionante numero di felini all’interno del villaggio. Il lavoro di questo ragazzo fece crescere la notorietà di Houtong e attirò l’attenzione di diversi enti turistici taiwanesi e del governo locale, che trasformarono il villaggio in un vero e proprio luogo di culto per gli amanti dei gatti.

IL PARADISO PER CHI AMA I GATTI
Grazie ai mici randagi e al potere del web, il villaggio taiwanese è letteralmente rinato. Ora la cittadina, per soddisfare i turisti, si è riempita di una quantità notevole di attrazioni dedicate ai gatti: un ponte percorribile solo dai gatti, un museo sui gatti, un parco per i gatti, i segnali stradali a tema gatto e molto altro. Inoltre, ogni angolo della strada ha delle ciotole piene di cibo e acqua dove i felini senza una casa, curati dagli abitanti del villaggio e da altri volontari, possono bere e mangiare liberamente. Houtong, attualmente, attira circa 1 milione di visitatori all’anno: una cifra impensabile fino a dieci anni fa.

MA NON È TUTTO ROSE E FIORI
Come riporta la CNN, Houtong è diventato il posto preferito dei padroni che decidono di abbandonare il proprio gatto. Secondo il New Taipei City Government Animal Protection and Health Inspection Office, il numero di felini randagi in questo villaggio è quasi raddoppiato negli ultimi due anni. Inoltre, a causa del continuo contatto con i turisti (che spesso danno da mangiare agli animali senza autorizzazione), si stanno diffondendo sempre più malattie tra i mici di Houtong.