Città d'arte in Italia da visitare
Città d'arte in Italia da visitare
Lontane dal caos delle grandi città, meno frequentate rispetto a Roma, Firenze o Venezia, da girare e piedi o in bicicletta, ricche di capolavori architettonici e artistici e perfette da visitare in un weekend o anche in un solo giorno: ecco 5 mete italiane per chi ama l’arte.

Ravenna
Ravenna è una delle città italiane più entusiasmanti da visitare per chi ama l’arte. I suoi monumenti più famosi, dal Mausoleo di Galla Placidia alle basiliche di San Vitale e Sant’Apollinare Nuovo, passando per la cripta di San Francesco, la tomba di Dante e il Battistero Neoniano offrono in poche centinaia di metri una sequenza di capolavori artistici fuori dal comune. Ravenna è stata per ben tre volte capitale di tre diversi imperi: quello Romano d’Occidente, quello di Teodorico Re dei Goti, e quello dell’Impero di Bisanzio in Europa. La sua storia millenaria ha lasciato numerose testimonianze in giro per la città con ben otto monumenti inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e il più ricco patrimonio di mosaici dell’umanità risalente al V e VI secolo. Perfetta da visitare in bici, la città offre anche numerose escursioni per gli amanti del trekking. A pochi chilometri dal centro cittadino è possibile rifugiarsi nelle verdi pianure del Delta del Po e nelle Valli di Comacchio.

Lecce
Il capoluogo salentino è una delle perle artistiche del Sud Italia. Ricca di capolavori architettonici risalenti all’epoca romana, a quella medievale e rinascimentale, Lecce è senza dubbio la capitale del Barocco italiano, declinato nella sua variante cittadina unica al mondo. Passeggiando a piedi per la città è possibile, infatti, imbattersi in magniloquenti decorazioni che rivestono tanti edifici: chiese, abitazioni civili, terrazze, tutte adornate con la tipica “ pietra leccese”, un calcare caldo e dorato che si accende di luci con il sole. Il mare a pochi passi e una tradizione eno-gastronomica di primo livello sono le cornici perfette per le bellezze artistiche della capitale del Salento.

Trieste
La città Giuliana è una delle mete italiane perfette per chi ha voglia di scoprire un inedito mix culturale, scorci particolari, piazzette che si aprono all’improvviso alla vista e fontane maestose incastonate nella pietra. Oltre a Piazza Unità d’Italia, al Canal Grande, al Borgo Teresiano e alla chiesa di Santa Maria Maggiore, Trieste offre ai visitatori anche moltissimi caffè storici in cui fermarsi per uno spuntino, sedendosi ai tavoli che furono meta prediletta di poeti e letterati italiani e stranieri del passato, da Umberto Saba a James Joyce e Stendhal. Da visitare assolutamente, magari dopo una bella passeggiata in bici dal centro città di circa 8 km, il castello di Miramare, a picco sul Golfo di Trieste e con una vista mozzafiato sull’Adriatico.

Orvieto
La città di Orvieto ha origini antichissime: i primi insediamenti si fanno risalire infatti al X secolo a.C. ad opera degli Etruschi. Il centro è arroccato su un’altura di tufo e accoglie al suo interno meraviglie artistiche e architettoniche di assoluta bellezza. Il Duomo di epoca romanico gotica con pregiati affreschi cinquecenteschi, la Cappella di San Brizio con la una raffigurazione originale del Giudizio Universale, i Palazzi dei Papi, le stradine che risalgono il Borgo antico, la città sotterranea fatta di grotte e pozzi scavata dagli abitanti nei secoli scorsi sono soltanto alcuni dei capolavori che si possono osservare nel centro umbro. Per visitare Orvieto il consiglio è quello di fare una passeggiata a piedi per il centro cittadino, con assaggio delle specialità culinarie umbre, dai taglieri di salumi e formaggi, alla pregiata carne di maiale e ai piatti a base di tartufo

Siracusa
Per chi vuole respirare l’aria antica e piena di fascino dell’epoca greco-romana la città di Siracusa rappresenta senza dubbio una delle mete di maggiore interesse nel panorama italiano. Qui, infatti, è presente una delle zone archeologiche meglio conservate e più importanti di tutta la Sicilia, con il Parco della Neapolis, che racchiude capolavori come il teatro Greco (dove avvengono rappresentazioni teatrali delle tragedie dei più grandi autori dell’antica Grecia), l’anfiteatro romano e l’orecchio di Dionisio. Il centro storico cittadino è situato sull’isola di Ortigia, con la stupenda Piazza Duomo a dominare l’intero crocevia di stradine e viuzze caratteristiche che compongono l’antica Siracusa. All’interno della Basilica di Santa Lucia è possibile osservare, tra le altre, il Seppellimento di Santa Lucia, opera del maestro Caravaggio.