Tanta voglia di ammiraglia. Nella ripresa del dopo-Covid le case automobilistiche ridanno slancio ai sogni e mettono in pista modelli di alta gamma. Non fa eccezione Citroen che, dopo cinque anni di sviluppo, lancia sul mercato C5X, un’auto difficile da definire, perché sintetizza in uno stile alto e personalissimo il meglio di modelli differenti. C5X, vista in anteprima ad Arese fra le ampie vetrate che guardano il circuito, è davvero un cocktail riuscito: racchiude in una vettura ambiziosa la fluidità e il dinamismo di una berlina, la capacità di carico di una wagon, la guida alta e i muscoli di un Suv. La sigla X, già utilizzata in passato dal marchio francese, non allude a una vocazione fuoristradistica; sottolinea invece la singolarità e la originalità del prodotto. Che la nuova nata di Citroen sia un’ammiraglia lo dicono prima di tutto le misure (4,81 metri di lunghezza) ma anche la linea affilata, gli ampi spazi interni, la cura minuziosa dei dettagli. Il lunotto posteriore è molto inclinato e delimitato da due spoiler. Alta la linea di cintura. con i finestrini schiacciati e i passaruota con profili in plastica che rimandano ai crossover del marchio.

Il frontale è slanciato e imponente al tempo stesso, con le luci diurne e i sottili fari a led che compongono l’originale firma luminosa già vista sulla C4. Gli interni sono una miscela di eleganza e tecnologia. Sulla plancia lo schermo da 12,1 pollici che caratterizza il nuovo sistema multimediale con riconoscimento vocale e connessione wireless per i cellulari. Molto futuristico l’head display a colori a realtà aumentata, che proietta sul parabrezza le informazioni di guida e quelle di navigazione, evitando al guidatore di distrarsi.

Molto aggiornati e completi anche i sistemi di sicurezza con telecamere a 360 gradi, il cruise control adattivo e il mantenimento di corsia per una guida autonoma di livello 2. Il comfort è un’altro punto cardine della nuova C5X. I sedili sono ampi e comodi e riservano grande spazio per le gambe anche ai passeggeri che viaggiano dietro. Come la C4, adotta i sedili Advanced Comfort con schiume speciali che rendono morbida l’imbottitura; sono previste le funzioni di massaggio e di riscaldamento. Gli ammortizzatori con fine corsa idraulici, già visti sulla C5 Aircross, assorbono ogni irregolarità del fondo stradale con l’aggiunta di sospensioni attive. Buona la capacità di carico con 545 litri.

C5X potrà essere richiesta nelle concessionarie da ottobre e sarà prodotta in Cina, paese destinato a diventare un mercato forte per questo modello. Le motorizzazioni saranno benzina, diesel ed ibrido plug-in. Questa versione avrà una potenza complessiva di sistema di 225 cavalli. Al momento non è invece prevista la versione elettrica.