Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
15 giu 2022

You Don't Know Me, la nuova miniserie crime di Netflix

Le prove lo inchiodano, ma un uomo si dichiara innocente: per sapere come va a finire bisogna attendere il 17 giugno, giorno del debutto in streaming

15 giu 2022
Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix

Venerdì 17 giugno esce in streaming su Netflix la miniserie britannica 'You Don't Know Me', storia di un processo che sembra già deciso e di un imputato che fa di tutto per convincere la giuria della propria innocenza.

YOU DON'T KNOW ME, LA MINISERIE TV
Tutto inizia con un giovane uomo accusato di omicidio. Le prove sembrano dimostrare che è colpevole: conosceva la vittima, la sua auto è stata vista nella zona dell'omicidio, il sangue del morto è stato trovato sotto le sue unghie e l'arma del delitto in casa sua. Caso chiuso, insomma, e colpevolezza certa. O forse no? Il nostro protagonista decide di licenziare il proprio avvocato difensore e di pronunciare da solo l'arringa finale: si dichiara innocente e intende raccontare la propria storia per convincere la giuria che ha ragione. E raccontare la sua storia significa raccontare quella sua fidanzata: donna misteriosa che potrebbe essere la chiave di volta dell'intera vicenda.

'You Don't Know Me' è l'adattamento dell'omonimo romanzo scritto da Imran Mahmood, scrittore britannico che è anche avvocato e dunque conosce bene e dall'interno il mondo dei tribunali. La sceneggiatura della serie TV è stata scritta da Tom Edge, che fra le altre cose ha messo mano ai copioni della serie TV 'The Crown' e ha creato 'Lovestick' e 'Vigil - Indagine a bordo'. La regia è stata invece curata da Sarmad Masud, che ha fatto valere un curriculum nel quale spiccano episodi di 'Hollyoaks', 'Bullettproof' e anche il film 'My Pure Land', che nel 2017 fu il candidato britannico all'Oscar assegnato al miglior film internazionale.

Nel cast si fanno apprezzare Samuel Adewunmi (visto in 'Angela Black'), Sophie Wilde ('Eden'), Bukky Bakray ('Rock') e Roger Nsengiyumva ('Tomb Raider').

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?