Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
17 mag 2022

Tim Roth, terrorista affetto da amnesia nel film 'Come Together'

Accanto a lui l'attrice Hiam Abbass ('Succession'): interpreta una rifugiata siriana che gli salva la vita

17 mag 2022
Tim Roth
Tim Roth
Tim Roth
Tim Roth

Tim Roth (il Mr. Orange del film 'Le iene') sarà il protagonista del film 'Come Together', storia di un suprematista bianco affetto da amnesia dopo essere stato coinvolto in un incidente d'auto. A salvarlo una rifugiata siriana, cosa che porrà non pochi grattacapi quando la memoria tornerà. Il lungometraggio è ispirato a un fatto realmente accaduto e sarà diretto dal regista e sceneggiatore sudafricano Oliver Schmitz. Le riprese sono previste nel corso del 2023 e nel cast c'è anche Hiam Abbass, che interpreta la donna siriana e che abbiamo visto nella serie TV 'Succession' e nei film 'Blade Runner 2049' e 'L'ospite inatteso'.

'Come Together', storia di un terrorista affetto da amnesia
Oliver Schmitz ha raccontato di essersi ispirato a un fatto accaduto in Germania dopo l'ondata di rifugiati siriani arrivata nel paese. "Su un giornale locale ho letto un piccolo articolo che parlava di un politico di destra che aveva fatto un incidente con la propria automobile. Le prime persone ad arrivare sul posto e ad aiutarlo furono rifugiati siriani. Un fatto che mi colpì molto".

"Abbiamo la tendenza istintiva ad aiutare gli altri", ha continuato Schmitz: "È un atteggiamento molto umano ed è un bene che sia così. Ma saremmo altrettanto solerti se sapessimo che l'altra persona ci odia? Sentivo che questo spunto poteva portare a una storia significativa e anni dopo, parlandone insieme a Tim Roth, ho iniziato a vedere una trama possibile e ho iniziato a scriverla".

È nata così una storia ambientata in Nuova Zelanda. Charlie (interpretato da Roth) è un suprematista bianco che va a sbattere in auto mentre si sta recando a compiere un atto terroristico. Si risveglia in ospedale. Non ricorda nulla di quanto accaduto e nemmeno della sua vita, compreso il suo razzismo e le sue intenzioni violente. Mentre si riprende dalle ferite, fa amicizia con Alma (Hiam Abbass), rifugiata siriana e medico, che aveva soccorso Charlie salvandogli la vita. I due diventano amici. Poi il passato di lui viene a galla e Alma deve capire chi ha veramente di fronte. Con le parole di Oliver Schmitz: "Questa è una storia di speranza, non di disperazione".

Ultima cosa: sin dall'inizio della carriera Oliver Schmitz si è mosso all'interno del circuito indipendente. I suoi titoli più famosi sono 'Life, Above All' (2010, premiato a Cannes) e 'Pastori e macellai' (2016).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?