Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
28 giu 2022
28 giu 2022

Russell Crowe sarà l'esorcista del Papa

Interpreterà padre Gabriele Amorth nel film 'The Pope’s Exorcist', diretto da Julius Avery ('Overlord')

28 giu 2022
Russell Crowe
Russell Crowe
Russell Crowe
Russell Crowe

Russell Crowe combatterà Satana: sarà infatti il protagonista del thriller soprannaturale 'The Pope’s Exorcist' , ispirato alla storia vera del capo esorcista del Vaticano, padre Gabriele Amorth. La regia del film sarà curata da Julius Avery, che ha avuto un discreto successo grazie a 'Overlord' (2018), horror ambientato durante la seconda guerra mondiale. Se tutto va come previsto, le riprese del suo nuovo lavoro inizieranno a settembre 2022.

Nato a Modena nel 1925 e morto a Roma nel 2016, Gabriele Amorth è stato un prete cattolico e un esorcista. Ruolo svolto per oltre sessant'anni e che l'ha portato a praticare decine di migliaia di esorcismi . Appena 18enne ha partecipato alla guerra partigiana, militando tra le fila dei partigiani cattolici , e anni dopo ha scritto numerosi libri dedicati alla sua lotta contro il Male. Alcuni sono diventati dei successi internazionali: per esempio 'Un esorcista racconta', 'L'ultimo esorcista', 'Il diavolo oggi' e 'Racconti di un esorcista'. È anche stato al centro di alcune controversie : quando ha detto che l'omosessualità è di natura demoniaca, che il preservativo e la televisione sono invenzioni di Satana e che alcune personalità della cultura italiana agiscono "sotto l'influenza del demonio". Fra di esse Maurizio Crozza, Beppino Englaro, Rosario Fiorello, Mario Monti e Nichi Vendola.

Insomma, il film 'The Pope’s Exorcist' affronta un tema delicato, quello legato alla fede e agli esorcismi, e lo fa adottando il punto di vista di un personaggio affascinante ma controverso. Il rischio di mettere il piede in fallo è concreto . Difficile dire ora come andrà a finire. Segnaliamo solamente che il curriculum di Julius Avery lascia intendere un lungometraggio focalizzato sulla lotta contro un demonio reale, piuttosto che su una battaglia spirituale e culturale (che investe anche televisione, omosessualità e preservativi).

A riprova di questa ipotesi c'è il fatto che la sceneggiatura porta la firma di Evan Spiliotopoulos , autore di cose come 'La bella e la bestia', 'Il sacro male' e 'Il cacciatore e la strega': uno scrittore, dunque, orientato sul fantasy spettacolare. Oltre a Spiliotopoulos, i crediti ufficiali di 'The Pope's Exorcist' dicono che c'è stato un lavoro di revisione ad opera di Chuck MacLean : è quello della serie TV poliziesca 'City on a Hill', storia di un viceprocuratore e di un agente dell'FBI corrotto che si alleano per affrontare un caso che rischia di coinvolgere l'intero sistema giudiziario della città di Boston.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?