13 mag 2022

Riviera International Film Festival: intervista ad Alessandro Gassmann

L’incontro di Hot Corn con l’attore al Riviera International Film Festival, tra attivismo green, regia e cinema

Alessandro Gassmann ospite del Riviera International Film Festival
Alessandro Gassmann ospite del Riviera International Film Festival

di MANUELA SANTACATTERINA - «Faccio questo mestiere, sia al cinema che a teatro, per produrre più emozioni possibili e avere un forte impatto verso il pubblico. Il Silenzio grande riesce a farlo al cinema e riusciva a farlo anche a teatro. È un film che lavora, come soltanto il cinema può fare, sulle cose non dette pur parlando tantissimo». Abbiamo incontrato Alessandro Gassmann, ospite del Riviera International Film Festival, sulla terrazza dell’Hotel Vis à Vis di Sestri Levante per parlare di Io e i #GreenHeroes. Perché ho deciso di pensare verde, libro in cui l'attore racconta parte della sua vita e in cui presenta 100 eroi, uomini e donne coraggiosi che dimostrano come sia possibile creare valore e lavoro anche prendendosi cura del posto in cui si vive, e Il Silenzio Grande, terza bellissima regia presentata alle Giornate degli Autori di Venezia 78. Ma non solo, con l'attore abbiamo parlato anche dei documentari a tema green di David Attenborough da (ri)vedere, de Il mio nome è vendetta, film Netflix diretto da Cosimo Lopez in cui interpreta l'inedito ruolo di un ex sicario, e del ruolo dell'artista nella nostra società e nel nostro cinema che, a sua detta, dovrebbe puntare di più sui registi emergenti. Non a caso preso lo vedremo nell'esordio alla regia di Camilla Mazzacurati.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?