Domenica 14 Luglio 2024
CONTENTS
Cinema e Serie Tv

Keanu Reeves: i film migliori dell’attore, la lista

Keanu Reeves è un attore molto noto e amato dal pubblico, celebre per Matrix ma anche per molte altre importanti pellicole

Crediti Ansa - Keanu Reeves alla presentazione di John Wick 4

Crediti Ansa - Keanu Reeves alla presentazione di John Wick 4

Keanu Reeves è un attore statunitense attivo fin dalla fine degli anni ‘80 che ha alle spalle una carriera davvero di tutto rispetto. Dopo aver tentato la strada di giocatore di hockey, Reeves fu costretto a dedicarsi alla recitazione dopo un brutto infortunio, un evento pur traumatico che però avrebbe per sempre cambiato la sua vita. Cresciuto a Toronto, frequentò fino alla maggiore età dei corsi per affinare le sue abilità attoriali, facendo ufficialmente il suo debutto sul grande schermo nel 1986 con I ragazzi del fiume. Difficile dire quale sia il suo miglior film in assoluto, alla luce delle decine di progetti cinematografici a cui ha partecipato, spesso come protagonista. Qui, ad ogni modo, è possibile recuperare una selezione dei suoi lavori migliori fino ad oggi.

I ragazzi del fiume

Il film da cui tutto è iniziato è uscito nel 1987 ed è stato diretto da Tim Hunter. Qui, un gruppo di amici che frequentano insieme lo stesso liceo si rende conto che uno fra di loro ha commesso un crimine imperdonabile: Samson, infatti, ha massacrato senza alcun reale motivo la sua fidanzata, Jamie. In un primo momento, anche se il giovane si vanta di aver commesso il crimine, nessuno è disposto a credere alle sue parole. Ecco dunque che Samson deciderà di portare i suoi compagni sulle rive del fiume dove il corpo esanime della ragazza giace. A questo punto il gruppo si dividerà: c’è infatti chi vorrebbe denunciare l’omicidio alla polizia, mentre altri vorrebbero mantenere il segreto per proteggere il responsabile. Keanu Reeves interpreta per l’occasione Tim, il fratello 12enne di Matt, che è a conoscenza del cadavere della ragazza perché l’ha notato, quasi per caso, gettando per dispetto una bambola della sorella nel fiume. Pur non essendo il film di maggior successo della storia dell’attore, I ragazzi del fiume ha ricevuto buone recensioni da parte della critica, guadagnandosi due nomination (Miglior film e Miglior sceneggiatura) agli Independent Spirit Awards.

Il principe di Pennsylvania

Keanu Reeves ottiene con questa pellicola del 1988 il suo primo vero ruolo da protagonista assoluto. Al centro della storia c’è Rupert Marshetta, un giovane un po’ disadattato che si innamora di una donna anziana, Carla, con la quale sogna di costruire un futuro roseo per il quale avrà tuttavia bisogno di un’ingente quantità di denaro. Ecco dunque l’idea: il ragazzo deciderà di architettare il rapimento del padre, che è in realtà uno spiantato minatore.

Le relazioni pericolose

Di tutt’altro spessore sarà il film a cui Reeves parteciperà nel 1988, liberamente ispirato dal romanzo settecentesco di Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos. Ne Le Relazioni pericolose si racconta degli intrighi a palazzo orchestrati dal visconte libertino Valmont e della marchesa de Merteuil, entrambi personaggi cinici e spietati (a modo loro) in grado di manipolare a loro piacimento due giovani cortigiani, Cécile de Volanges (Uma Thurman) e Raphael Danceny (Keanu Reeves). Sarà probabilmente il film più apprezzato dei primi anni di carriera di Keanu Reeves: Le relazioni pericolose si è guadagnato infatti ben 7 nomination ai premi Oscar del 1989, compresa quella per Miglior film, vincendo tre premi tecnici (Miglior costumi, Miglior sceneggiatura non originale, Miglior scenografia). Nel 1990, inoltre, la pellicola ha vinto il premio César per Miglior film straniero.

Point Break - Punto di rottura

A partire dalla prima metà degli anni ‘90 Keanu Reeves diventerà uno dei volti più riconoscibili dei film d’azione dell’epoca. Il primo progetto interessante in questo senso è Point Break del 1991, film nel quale interpreterà il ruolo di Johnny Utah, un giovane e ambizioso poliziotto che dovrà mettersi sulle tracce di un gruppo di criminali assaltatori di banche che, secondo il suo collega, potrebbero essere dei surfisti alla ricerca disperata della “bella vita”. A partire da questo momento, Reeves inizia anche a ritagliarsi l’immagine di sex symbol, soprattutto per le sue fan più giovani: per il suo lavoro nella pellicola, ad esempio, si porterà a casa il premio per Attore più attraente agli MTV Movie Awards 1992.

Dracula di Bram Stoker

Considerato da molti un vero e proprio capolavoro del cinema horror, il film uscito nel 1992 e diretto da Francis Ford Coppola è ispirato al celebre romanzo di Bram Stoker è il racconto del più celebre vampiro della storia del cinema e della letteratura. Ambientata tra Londra e la Transilvania, la pellicola vede Keanu Reeves nei panni dell’avvocato Jonathan Harker, che raggiunge per lavoro il castello dell’inquietante nobile rendendosi conto ben presto di esserne prigioniero. Nel frattempo Dracula si reca nella capitale inglese alla ricerca di Mina, la fidanzata di Harker, nella quale ha riconosciuto la reincarnazione dell’amata moglie morta suicida. Riuscito a fuggire, Harker riesce poi a sposare Mina, che non sarà però in grado di salvare dal pericoloso conte di cui la giovane si innamorerà perdutamente.

Speed

Un altro film particolarmente importante per Reeves è questo thriller diretto da Jan De Bont, dove ha avuto l’occasione di recitare al fianco di Sandra Bullock. Nella pellicola due agenti di polizia di Los Angeles (uno è Jack Traven, interpretato proprio da Reeves) si mettono sulle tracce di uno psicopatico che ha piazzato una bomba su un autobus: nel caso in cui il mezzo dovesse rallentare sotto le 50 miglia orarie l’ordigno esploderà, uccidendo così tutti i suoi passeggeri (compreso, ovviamente, anche l’impavido poliziotto salito a bordo).

Piccolo Buddha

Reeves ha anche avuto l’onore di essere diretto da un gigante come Bernardo Bertolucci nella pellicola Piccolo Buddha, interpretando nientepopodimeno che lo stesso Siddharta, il leggendario e saggio principe che sarebbe poi diventato il massimo esponente e punto di riferimento della religione buddhista.

Matrix

Si tratta probabilmente del film che più soddisfazioni ha regalato a Reeves nel corso della sua carriera, trasformandolo in un idolo per un’intera generazione. La pellicola, profondamente allegorica, segue le avventure di Thomas Anderson aka Neo, un giovane apparentemente normale che di notte è attivo come astuto hacker responsabile di numerosi crimini informatici. Contattato dal misterioso Morpheus attraverso l’affascinante Trinity, Neo scoprirà una realtà sconvolgente: il mondo in cui sta vivendo è in realtà una sorta di simulazione: dietro una sorta di “cortina di fumo” si nasconde infatti una lotta all’ultimo sangue fra le macchine e gli esseri umani, controllati da queste ultime ma del tutto inconsapevoli dello scontro in corso. L’opera fantascientifiche delle sorelle Wachowski avrebbe avuto un totale di tre sequel, con un impatto enorme sulla cultura di massa, contribuendo tra l’altro alla definitiva consacrazione sul grande schermo di Keanu Reeves.

L’avvocato del diavolo

Di particolare pregio è anche quest’opera diretta da Taylor Hackford con Al Pacino come protagonista assoluto. Al centro della pellicola c’è il rapporto fra il giovane e promettente avvocato Kevin Lomax e un committente infido e inquietante, John Milton, il proprietario di uno studio legale che si rivelerà essere non soltanto spietato ma anche particolarmente pericoloso, persino più di chiunque altro Lomax si sia mai trovato di fronte. Milton è infatti in realtà il diavolo in persona, nonché suo padre.

John Wick

Sono stati 4 i film della saga di John Wick a cui ha preso parte Keanu Reeves nelle vesti del protagonista, un ex sicario tornato in azione con un’infinita sete di vendetta dopo la tragica morte della moglie. L’ultima pellicola della serie, la quarta, è uscita nelle sale a marzo del 2023.