1 apr 2022

Film in sala: Morbius

ileana dugato
Magazine
featured image
Morbius

Siamo nel 1971 quando fa la sua prima comparsa nell’universo Marvel un personaggio a metà tra eroe e cattivo. Morbius. Un dottore premio Nobel che si trasforma in un vampiro assetato di sangue a seguito di un esperimento andato male. Le sue strade si incrociano con Blade, con Ghost Rider e con Spider-Man. Anche per questo l’uscita di Morbius con Jared Leto - ora al cinema - è il terzo film del Sony’s Spider-Man Universe dopo i due film dedicati a Venom. Ma chi è Morbius? Un vampiro diverso dai classici che conosciamo. Possiede le loro abilità, ma non le stesse debolezze (il sole e i crocifissi? No, dimenticateli). E, non bastasse, il sangue che dovrebbe salvarlo dalla leucemia ha effetti devastanti sul suo corpo. Morbius è un personaggio mutante, non solo perché attraversa sporadicamente la timeline Marvel - si hanno notizie di lui in Civil War e in Spiderisland, per esempio -, ma anche perché in una serie di universi alternativi, il suo destino muta. Per tutti i fan Marvel, però, Morbius rimane l’ex-biochimico affetto da vampirismo, e il film di Daniel Espinosa mette in scena la sua genesi, aprendo così la possibilità a un nuovo multiverso. O così spera Jared Leto che dopo il Joker per la DC Comics ora spera in un (miglior) futuro alla Marvel. 

 

Regia 
Daniel Espinosa

Cast 
Jared Leto, 
Michael Keaton

Consigliato a chi... 
Non si perde un cinecomic

Durata 
​110 min

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?