Martedì 16 Luglio 2024
CONTENTS
Cinema e Serie Tv

Chi è Michela Cescon, Nadia in ‘Blanca 2’: carriera e curiosità

L’attrice veneta è anche regista e produttrice e ha vinto il David di Donatello e il Nastro d’Argento per ‘Romanzo di una strage’

Michela Cescon

Michela Cescon

Il 13 ottobre andrà in onda l’ultima puntata di ‘Blanca 2’, con Maria Chiara Giannetta e Giuseppe Zeno. Uno dei filoni della storia rimasto ancora insoluto è quello legato a Nadia, la madre di Blanca, rientrata a Genova dopo anni di assenza. Quello che si è visto negli ultimi episodi è che la donna ha un rapporto stretto con Polibomber, che si chiama Raffaele (Stefano Dionisi) e che sta facendo esplodere varie bombe in giro per il capoluogo ligure, prendendo di mira soprattutto il commissariato San Teodoro, dove lavora Blanca, nonché la stessa Ferrando.

Origini

Michela Cescon è nata a Treviso nel 1971. Ha conseguito il diploma presso la Scuola Teatro Stabile di Torino, diretta da Luca Ronconi, e ha continuato a lavorare nel teatro per molti anni accanto a nomi di primo piano come lo stesso Ronconi, Mauro Avogadro e Toni Servillo. Nel 2004, ha interpretato il ruolo di Giulietta in ‘Giulietta degli spiriti’ di Federico Fellini. Nel 2004 è stata la volta di ‘Primo amore’ di Matteo Garrone.

Da ‘Cuore sacro’ a ‘Vincere’

Nel 2005 Cescon ha recitato in ‘Cuore sacro’ di Ferzan Özpetek. Ha poi assunto il ruolo di protagonista in ‘Quando sei nato non puoi più nasconderti’ di Marco Tullio Giordana, presentato in concorso al Festival di Cannes, e successivamente in ‘Musikanten’ di Franco Battiato. Nel 2006, ha recitato in ‘L'aria salata’ di Alessandro Angelini, ‘Non prendere impegni stasera’ di Gianluca Maria Tavarelli e l'anno successivo in ‘Tutte le donne della mia vita’ di Simona Izzo. Nel 2009, ha interpretato il ruolo di Rachele Mussolini nel film ‘Vincere’ di Marco Bellocchio.

Regia e produzione

Nel 2010, ha debuttato come regista con il cortometraggio ‘Come un soffio’, presentato alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Nel 2012, ha vinto il David di Donatello come migliore attrice non protagonista e il Nastro d'argento come migliore attrice non protagonista per il suo ruolo in ‘Romanzo di una strage’ di Marco Tullio Giordana. Sempre nel 2012, con la sua Zachar Produzioni, ha messo in scena la trilogia ‘The Coast of Utopia’ di Tom Stoppard, diretta da Marco Tullio Giordana.

Lavori recenti

Michela Cescon ha continuato a lavorare come attrice sia nel cinema che in televisione. Nel 2018, è apparsa in ‘Loro’ di Paolo Sorrentino e nel 2019 ha fatto il suo debutto come regista teatrale con ‘La donna leopardo’ di Alberto Moravia. Il suo debutto come regista di un lungometraggio è invece avvenuto nel 2021 con ‘Occhi blu’. Nel 2022 ha diretto a teatro ‘L’attesa’ di Remo Binosi con Anna Foglietta e Paola Minaccioni.

Vita privata

L’attrice è sposata con il giornalista Stefano Barigelli. La loro è una coppia molto riservata e discreta. Si sa, però, che i due stanno insieme da molto tempo. Hanno tre figli: Angelica, Violetta e Giovanni.