Ciglia finte magnetiche
Ciglia finte magnetiche

Le beauty addicted lo sanno bene: il trucco occhi, soprattutto con la mascherina, è la componente fondamentale del make up. Per uno sguardo profondo, sexy e intenso si possono provare le ciglia finte magnetiche. Scopriamo cosa sono e come si applicano in modo semplice e veloce sulle palpebre.

Come sono fatte le ciglia finte magnetiche

Ciglia lunghissime, folte e perfette per valorizzare lo sguardo: questo accessorio di bellezza è ideale per chi vuole fare degli occhi il focus del trucco. Si tratta di una rima di ciglia finte, realizzata in fibra sintetica ultraleggera e incollata su un filo metallico molto sottile che funge da base per i ciuffettini. Al centro del filo o ai bordi delle rime, sono posizionati dei piccoli magneti. Posizionando la rima superiore e quella inferiore sul bordo sulla palpebra, i magneti entrano in funzione e consentono alle ciglia di restare attaccate all’occhio.

Come si applicano le ciglia finte magnetiche

Le ciglia finte magnetiche sono molto più semplici da applicare rispetto a quelle per cui serve la colla. Bisogna semplicemente poggiare delicatamente le rime sulle ciglia naturali (una parte sopra e una parte sotto) e premere per far aderire e combaciare le due parti.
L’unica accortezza è quella di prestare massima attenzione a non danneggiare le ciglia naturali, tirando troppo la pelle e i peli, e non spingere mai con forza durante l’applicazione.
Le ciglia possono essere applicate con una pinzetta per le sopracciglia o direttamente con le dita, dipende dalla manualità di chi deve indossarle.


L’effetto delle ciglia finte magnetiche

L’effetto delle ciglia finte con calamita è molto naturale. Si possono indossare sia con il mascara (per nasconderle meglio all’interno dell’arcata cigliare naturale) che senza, per evitare di vederlo colare a causa dell’umidità quando si indossa la mascherina.
In commercio si trovano a rime intere, ma è possibile anche dividerle in parti più piccole per arricchire soltanto una parte delle ciglia naturali, enfatizzando comunque lo sguardo.