Morto Chick Corea  (Ansa)
Morto Chick Corea (Ansa)

New York, 11 febbraio 2021 - Addio a Chick Corea, leggenda del jazz, morto all'età di 79 anni. Il grande pianista e tastierista statunitense, famoso per le sue produzioni jazz e jazz fusion negli anni settanta, si è spento per una rara forma di cancro scoperta solo di recente. 

Sapendo della morte vicina aveva preparato un messaggio da pubblicare sulla sua pagina Facebook: "Voglio ringraziare tutti quelli che, durante il viaggio, hanno aiutata a far brillare le luci della musica. Spero che quelli che hanno voglia di suonare, scrivere, esibirsi, possano farlo. Se non per loro, almeno per noi. Non solo perchè il mondo ha bisogno di più artisti, ma perchè è più divertente". 

Armando Anthony "Chick" Corea è nato a Chelsea (Massachusetts), 12 giugno 1941, ma aveva sangue italiano, la famiglia era originaria di Albi, in provincia di Catanzaro. Il carriera ha vinto di 23 Grammy Award.

Negli anni sessanta Corea inizia a suonare con il trombettista Blue Mitchell, e con alcuni grandi della musica latino-americana come Willie Bobo e Mongo Santamaría. 

"Tones For Joan's Bones" del 1966 è il primo album da protagonista,  in quintetto con Woody Shaw alla tromba e Steve Swallow al contrabbasso. Due anni dopo pubblica il leggendario "Now He Sings, Now He Sobs" in cui suona con Roy Haynes alla batteria e Miroslav Vitous al contrabbasso.

Alla fine degli anni sessanta si unisce al gruppo di Miles Davis suonando in album importanti, come "In a Silent Way" e "Bitches Brew". Inizia così a sperimentare l'uso di strumenti elettronici, in particolare il Fender Rhodes, suonando le tastiere in contemporanea con Keith Jarrett. 

In seguito Corea è abbastanza maturo per poter avere una propria band, così negli anni settanta inizia a lavorare nel gruppo Circle, un complesso jazz d'avanguardia in cui militano Anthony Braxton, Dave Holland e Barry Altschul. Nel 1971 fonda i Return to Forever con la voce di Flora Purim, che si fonde con il piano elettrico Fender Rhodes e il flauto. 

Nel 1972 sposa la musicista Gayle Moran. Nel 1974 arriva il chitarrista Al Di Meola nella band, e Corea intensifica l'uso dei sintetizzatori, in particolare il Moog e il Minimoog. Nel 1975  vince il Grammy Award con l'album "No Mystery" dei Return to Forever. Un altro Grammy arriva nel 1976 con l'album "The Leprechaun", ed un brano dell'album intitolato "Leprechaun's Dream" viene premiato con il Grammy Award for Best Instrumental Arrangement. Nel 1978 l'album "Friends" gli porta il terzo Grammy Award.

Corea inizia la luna collaborazione con il vibrafonista Gary Burton: gli album "Duet" ed "In Concert, Zürich, October 28, 1979" vincono il Grammy Award.

Nel 1993 si aggiudica la Targa Tenco per la canzone Sicily, interpretata con Pino Daniele.

Con la Chick Corea Elektric Band si prende un Grammy con l'album "Light Years", e uno con la Chick Corea Akoustic Band. da queste band lanciò nuovi talenti quali: John Patitucci, Dave Weckl, Eric Marienthal, Frank Gambale, Carlos Rios, Scott Henderson. 

Nel 1998 partecipa all'album "Like Minds" di Gary Burton con Pat Metheny, Roy Haynes e Dave Holland (bassista) che vince un altro Grammy Award. Nel 1999 con l'album "Now He Sings, Now He Sobs" con Roy Haynes e Miroslav Vitous è Grammy Hall of Fame.

Con la London Philharmonic Orchestra ha vinto il premio Grammy come miglior arrangiamento strumentale per "Spain for Sextet and Orchestra" nel 2001. Nel 2004 il suo brano "Matrix" dell'album "Rendezvous in New York" vince un Grammy Award for Best jazz instrumental solo.

Nel 2007 il suo album "The Ultimate Adventure" vince un Grammy Award ed il brano "Three Ghouls" dello stesso album ha vinto il premio Grammy come miglior arrangiamento strumentale. Sempre nel 2007 vinse anche un Latin Grammy Awards con l'album "The Enchantment" con Béla Fleck. Nel 2008 il suo album "The New Crystal Silence" con Gary Burton e la Sydney Symphony Orchestra vince un Grammy Award.

Nel 2010 il suo album "Five Peace Band" con John McLaughlin, Kenny Garrett, Christian McBride e Vinnie Colaiuta vince un Grammy Award. Nel 2011 vince un Latin Grammy Awards con l'album "Forever" con Stanley Clarke e Lenny White. Nel 2012 il suo brano "500 Miles High", tratto dall'album vince un Grammy Award for Best improvised jazz solo. Nel 2013 il suo brano "Hot House", tratto dall'album "Hot House" con Gary Burton vince un Grammy Award for Best improvised jazz solo. Nel 2015 il suo brano "Fingerprints" contenuto nell'album "Trilogy" vince il Grammy Award for Best Improvised Jazz Solo.