15 mar 2022

Che Satisfaction: gli Stones tornano a San Siro

È ufficiale: Mick Jagger e compagni il 21 giugno in concerto a Milano col nuovo tour “Sixty“, che celebra i 60 anni del gruppo

andrea spinelli
Magazine
Mick Jagger (79 anni il 26 luglio) e Kaeth Richards (79 anni il 18 dicembre)
Mick Jagger (79 anni il 26 luglio) e Kaeth Richards (79 anni il 18 dicembre)
Mick Jagger (79 anni il 26 luglio) e Kaeth Richards (79 anni il 18 dicembre)

di Andrea Spinelli

"È come essere lanciati nello spazio legati a un razzo" ammetteva lo scorso settembre Steve Jordan commentando l’esperienza di suonare nei Rolling Stones dietro ai tamburi dell’indimenticato Charlie Watts. E quel “razzo” vagheggiato dal batterista newyorkese al momento di unirsi alla carovana di Mick Jagger & Co. atterra il 21 giugno tra gli spalti dello stadio di San Siro col proposito di celebrare per la terza volta l’epopea di (I can’t get no) Satisfaction nella Scala del calcio. Approdata, infatti, al Meazza nel 2003 con il Forty Licks Tour e tornata nel 2006 con il Bigger Bang Tour, la più longeva band del rock’n’roll ritrova Milano dopo 16 anni. Anche se stavolta gli irriducibili Jagger, Richards & Wood (230 anni in tre ma per sempre rock e sexy) lo fanno con un kolossal che si porta già nel titolo il suo intento celebrativo: Sixty European Tour.

Sixty, sessanta come gli anni che li separano dallo storico debutto al Marquee Club di Londra, il 12 luglio 1962. Cinquantacinque sono, invece, quelli passati dal primo tour italiano a Bologna, Roma, Milano, Genova. Per gli Stones si tratta del primo giro di concerti europeo senza Watts, scomparso il 24 agosto scorso a 80 anni, a seguito un’operazione d’urgenza al cuore, proprio mentre la pachidermica macchina da concerti si stava rimettendo in moto per affrontare l’ultima tranche del No Filter Tour. Una ripresa dopo lo stop forzato causa pandemia e relativo lockdown, trascorso da Jagger in Sicilia. In tutto cinque anni di tournée, che ha portato la band a suonare 58 show davanti a 2.867.799 persone con un incasso di oltre 546 milioni di dollari.

Questo nuovo Sixty Tour debutta il primo di giugno allo Stadio Wanda Metropolitano di Madrid, per proseguire poi il cammino alla volta di Monaco di Baviera, Liverpool (dove i Glimmer Twins non suonavano da cinquant’anni), Amsterdam, Berna, Milano, Londra, Bruxelles, Vienna, Lione, Parigi, Gelsenkirchen e infine Stoccolma.

La tappa italiana è organizzata in partnership da Live Nation e D’Alessandro & Galli, le due agenzie che si dividono gli altri megashow internazionali in cartellone quest’anno al “Meazza”, vale a dire il Farewell Yellow Brick Road - The Final Tour di Elton John, in calendario il 4 giugno (e già praticamente esaurito), e lo Europe 2022 dei redivivi Guns N’Roses il 10 luglio.

"I concerti di Elton e dei Guns N’Roses erano programmati già da molto tempo, mentre l’accordo con gli Stones l’abbiamo chiuso appena un mese e mezzo fa" spiega Mimmo D’Alessandro, organizzatore degli ultimi due concerti italiani degli eroi di Brown sugar, quelli al Circo Massimo di Roma nel 2014 e alle Mura storiche di Lucca nel 2017. "San Siro quest’estate ha un calendario di eventi musicali molto affollato e Live Nation aveva quella data disponibile (liberata, presumibilmente, dall’annullamento del previsto tour europeo di Beyoncé, ndr) così, davanti all’opportunità di portare gli Stones, ci siamo accordati in un attimo".

Ancora un’estate da leoni, quindi per la formazione inglese, che lo scorso autunno, nel quarantesimo anniversario della pubblicazione, ha ristampato il celebrato album Tattoo You con nove tracce inedite, lasciando libero Jagger di produtrre assieme a Questlove dei Roots una docuserie in quattro episodi sulla vita di James Brown intitolata Say it loud, in arrivo nel 2023.

La prevendita generale per il concerto di San Siro sarà disponibile dalle 10 di venerdì 18 marzo su Ticketone, Ticketmaster, Vivaticket e in tutti i punti vendita autorizzati, ma dalle 12 di mercoledì 16 marzo partirà la “pre sale” esclusiva per i membri del fan club e dalle 23:59 di giovedì 17 marzo quella per gli iscritti a My Live Nation e alla newsletter D’Alessandro e Galli. Ancora non è dato sapere se i Maneskin – supporter di lusso degli Stones nel novembre 2021 a Las Vegas – saranno invitati per un bis.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?