Foto: AFP PHOTO/Oli SCARFF/LaPresse

Giovedì 14 giugno la partita fra le nazionali di calcio della Russia e dell'Arabia Saudita darà ufficialmente inizio ai mondiali 2018, quelli che saremo costretti a guardare senza poter tifare Italia (per quello dovremo attendere il 2019 e puntare sulla nazionale femminile). La cerimonia d'apertura vedrà l'esibizione del cantante Robbie Williams, insieme alla soprano Aida Garifullina.

ROBBIE WILLIAMS AI MONDIALI DI CALCIO
Ex membro della boy band Take That e protagonista di una carriera solista di tutto rispetto, Robbie Williams è anche un ottimo calciatore e dunque ha tutte le carte in regola per aprire i Mondiali 2018. Lui ringrazia dell'opportunità e promette "uno show indimenticabile". La FIFA ha fatto sapere che la cerimonia d'apertura avrà luogo circa 30 minuti prima della partita fra Russia e Arabia Saudita, molto più vicino al fischio d'inizio di quanto solitamente accade in queste occasioni.

ROBBIE VS. LA CANZONE UFFICIALE
Al momento, non è chiaro se verrà eseguita la canzone ufficiale dei Mondiali 2018, intitolata 'Live It Up' e cantata da Nicky Jam insieme a Will Smith ed Era Istrefi:



Di suo, Robbie Williams ha un repertorio che, mediamente, è molto superiore al brano di Nicky Jam e compagnia. Affermazione fatta senza polemica e con tutto il rispetto, ma che si basa sull'ascolto di alcuni dei migliori singoli di Williams: 'Angels', 'Feel', 'She's the One', 'Let Me Entertain You', 'Rock DJ', 'Come Undone' e persino una allora controversa 'Party Like A Russian', che tra l'altro accenna a un oligarca russo, stigmatizzando la disparità economica con il resto della popolazione. Chissà se quest'ultimo pezzo entrerà nella scaletta della concerto.

DUE ASCOLTI. COSÌ, PER RIPASSARE




Leggi anche:
- Calcio femminile, l'Italia è ai Mondiali. Anche il Portogallo ko
- Game of Thrones: abbiamo (quasi) la prima serie TV spin-off
- Ghiaccioli novità, ai gusti Champagne e Prosecco