di

Pupo

Sono da sempre allergico a qualsiasi genere di obbligo ma, quando le conseguenze delle nostre scelte condizionano in maniera importante le vite altrui, allora è diverso. Non è sopportabile, per esempio, che una testarda minoranza di no vax condizioni e metta in difficoltà la maggioranza degli individui. Qui, a mio avviso, deve per forza scattare l’obbligo. C’è una gran confusione intorno al concetto di libertà. Per esempio, una donna che decide di interrompere una gravidanza o una persona che vuole farla finita attraverso l’eutanasia non sono la stessa cosa di uno che non vuole vaccinarsi! Non confondiamo le scelte personali con quelle che coinvolgono l’intera comunità. Cerchiamo di non confondere la libertà con l’anarchia. Vi prego.