Raccolta delle castagne in Veneto
Raccolta delle castagne in Veneto

L’autunno è (anche) la stagione delle castagne: gli appassionati di questo frutto del bosco possono provare a raccoglierle durante delle suggestive passeggiate completamente immersi nella natura. Scopriamo dove andare a caccia di marroni in Veneto, ricordando sempre di prestare attenzione a non sconfinare in coltivazioni e campi privati.

Valle del Chiampo
La Valle del Chiampo, nel territorio di Durlo, in provincia di Vicenza, è una delle più ricche di castagne di tutto il Veneto. I frutti che si possono trovare in questa parte della Regione sono tra i più buoni e dolci: sono di medie dimensioni e ottimi da mangiare crudi o cuocere sul fuoco. Tutta la valle è percorsa da numerosi percorsi escursionistici che attraversano i castagneti e danno la possibilità ai visitatori di abbinare la raccolta a una passeggiata rilassante.

Monte Baldo
Sul monte Baldo, in provincia di Verona, si possono raccogliere i famosi marroni di San Zeno, fregiati del marchio DOP e tra i più buoni che si possono trovare in Veneto. I boschi del Monte Baldo si trovano nell’area chiamata “Balcone del Garda”: un’oasi naturalistica facilmente raggiungibile e ricca di percorsi escursionistici adatti anche a più piccoli. In questo contesto le castagne vengono coltivate tra i 250 e gli 800 metri, lungo una dorsale di circa 45 chilometri: c’è spazio in abbondanza per tutti i cacciatori di marroni.

Colli Berici
Sempre in provincia di Vicenza e a pochi chilometri dalla città si possono raccogliere i marroni nei castagneti dei Colli Berici, dolci rilievi collinari e meta ideale per chi vuole effettuare un’escursione molto tranquilla e rilassante. I frutti sono presenti in abbondanza in un crinale che, partendo da sud e spingendosi verso nord, è lungo circa 25 chilometri.

Sentiero del Monte della Madonna
Il sentiero del Monte della Madonna si trova sui colli Euganei, in provincia di Padova, ed è un’ottima meta per la raccolta delle castagne in Veneto. Il percorso ad anello parte dalla piazza del comune di Rovolon e si completa in circa 3 ore, con un dislivello di 300 metri. Per la caccia ai marroni si sale lungo l’antica via usata un tempo per raggiungere il Santuario della Madonna del Monte. Sempre in zona, un altro percorso ideale per la raccolta è quello che parte ai piedi del Monte Venda, il più alto dei Colli Euganei, ed è ricchissimo di castagneti pluricentenari rigogliosi.

Località La Ca’
Completamente pianeggiante e quindi perfetto per raccogliere le castagne e fare un’escursione nella natura insieme ai più piccoli è il percorso che parte dalla località chiamata La Ca’, nel comune di Cassola, in provincia di Vicenza, e arriva a Brenzone sul Garda, sulla sponda veronese del lago.
La passeggiata costeggia meravigliosi castagneti ricchi di frutti saporiti e regala anche un suggestivo panorama del bacino del Garda.