Un momento della precedente edizione del Cartoon Digital
Un momento della precedente edizione del Cartoon Digital

Cagliari, 19 maggio 2019 - In un certo senso, l'appuntamento del Cartoon Digital a Cagliari (dal 20 al 23 maggio alla Manifattura Tabacchi) è storico: dopo 16 anni, infatti, torna in Italia un evento organizzato da Cartoon, l'organizzazione con sede a Bruxelles che propone i grandi appuntamenti europei dell'animazione mettendo in contatto produttori, autori, reti televisive e investitori. L'ultima volta, nel 2013, a Varese venne organizzato il Cartoon Forum, mentre nel 1992 era  toccato  a Firenze. 

Si tratta del master europeo sull'animazione digitale, un appuntamento in cui i professionisti del settore faranno il punto sulle strategie per realizzare i cartoon del futuro, con alcuni esperti di livello internazionale che spaziano dall'animazione, al fumetto, ai videogiochi. Il Cartoon Digital vero e proprio sarà preceduto dagli "Italian Days", incontri particolarmente dedicati ai giovani talenti e ai produttori italiani. 

Aver riportato in Italia un evento di "Cartoon" (che si avvale del supporto di "Media" , il programma dell'Unione Europea) è il frutto del lavoro di Cartoon Italia ( l'associazione nazionale dei produttori di animazione) e di Fondazione Sardegna Film Commission e Regione Autonoma della Sardegna.

Tra i partecipanti figurano nomi come Iginio Straffi (Gruppo Rainbow, il creatore delle Winx), Elizabeth De Grassi (Walt Disney Television Italia), Caterina Gonnelli (Disney Channels France e EMEA), Nicole Keeb (ZDF), ed altri  manager televisivi, produttori, distributori, autori. Durante gli Italian Days inoltre, professionisti e produttori offriranno la loro esperienza sui temi della scrittura, della produzione, della narrazione, dando linee guida per presentare un progetto in modo efficace. Tra i relatori, Luca Milano e Annita Romanelli per Rai Ragazzi, Anne-Sophie Vanhollebeke per Cartoon Italia; Nevina Satta per Sardegna Film Commission, il grande fumettista, illustratore, romanziere e regista cagliaritano Igort, e l'animatore Disney Sandro Cleuzo.

Alla Manifattura Tabacchi, ci sarà uno spazio importante anche per il mondo dei videogame e della realtà virtuale, con Aymar Azaizia di Ubisoft, Canada, uno dei maggiori sviluppatori di videogiochi con oltre 40 studi e uffici nel mondo, con la presenza dell’Aesvi (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani), di Michel Reilhac, curatore del concorso VR per la Biennale di Venezia, mentre Iole Giannattasio, rappresentante del ministero dei beni culturali, illustrerà ai partner internazionali il sistema di finanziamento pubblico italiano previsto dalla nuova Legge Cinema.

L'evento si inserisce nell’ambito del progetto Nas, Nuova Animazione Sardegna, grazie al quale sta nascendo un laboratorio di produzione e alta formazione permanente che da Cagliari coinvolgerà in seguito tutta l’isola, dove chi sarà formato sarà immediatamente impiegato sui progetti che verranno prodotti in Sardegna. "NAS è un progetto ambizioso – spiega Nevina Satta, direttrice generale della Fondazione Sardegna Film Commission – e quello con Cartoon Digital è un taglio di nastro simbolico, realizzato grazie al supporto di Cartoon Italia e con l’investimento di Rai Ragazzi. Non si potrebbe augurare un migliore inizio alla nostra regione che sta iniziando un percorso trasversale di promozione dei talenti locali e attrazione di operatori internazionali. Per la Sardegna è un’ottima opportunità".

L'attesa del mondo dell'animazione italiano e non solo è alto per questo appuntamento ed è Marc Vandeweyer, direttore generale di Cartoon a sottolinearne la rilevanza: "Dato che il panorama audiovisivo è ridisegnato da una massiccia offerta di nuovi contenuti digitali e dall'evoluzione dei modelli di consumo dei bambini, è molto importante informare l'industria dell'animazione delle nuove possibilità offerte, in quanto questi cambiamenti possono presentare maggiori opportunità per i loro programmi, da guardare su una scala più globale. I 36 relatori che convergeranno a Cagliari per questi 3 giorni daranno raccomandazioni significative e pratiche ai produttori su come possono meglio definire le loro strategie digitali grazie a numerosi casi di studio e tavole rotonde. Siamo molto felici di ospitare questo evento su questa isola bellissima e sostenibile e con 220 partecipanti provenienti da 22 paesi diversi non potremmo desiderare un successo maggiore».