Valle d'Aosta, rievocazioni carnevalesche a Verres
Valle d'Aosta, rievocazioni carnevalesche a Verres

Roma, 14 febbraio 2020 - Carnevale è nel suo fulgore e non ci sono borghi o città italiane che non siano invase, i questi giorni, da maschere, carri allegorici e coriandoli. Ecco la nostra guida alle mete imperdibili.

Trentino

Caratteristico il Carnevale Ladino, nello scenario delle Dolomiti della Val di Fassa. Dal 17 gennaio al 25 febbraio propone le tradizionali “mascherèdes”, spettacoli satirici nell'antica lingua locale e le sfilate di "Bufòn", "Marascons" e "Lachè", che indossano le tipiche maschere di legno. Una delle novità del 2020 sono le ”slittate” in maschera. In Val di Fiemme, nel comune di Valfloriana, va in scena una delle feste di Carnevale più antiche delle Alpi. Sabato 22 febbraio, un lungo corteo di personaggi con maschere lignee e costumi sgargianti scenderà di villaggio in villaggio per incontrarsi nella piazza di Casatta. Il Carnevale di Grauno in Val di Cembra, da venerdì 21 a domenica 23 febbraio e gran finale martedì 25 febbraio, rappresenta un vero filo diretto con epoche passate. Il Carnevale asburgico di Madonna di Campiglio dal 24 al 28 febbraio, rievoca i fasti dell'epoca che vide la principessa Sissi e l’imperatore Francesco Giuseppe soggiornare nella località alpina ai piedi delle Dolomiti di Brenta. Il clou di questo appuntamento è il Gran ballo imperiale nello splendido Salone Hofer. Ad Arco si svolge la più spettacolare sfilata di carri allegorici del Trentino domenica 16 e 23 febbraio. Il Gran Carnevale di Storo si svolge dal 20 al 29 febbraio. (info visittrentino. info.it).

Valle d'Aosta

Il Carnevale della Coumba Freida, nella valle del Gran San Bernardo, vede sfilare la parata delle “Landzette”, bizzarre maschere che rievocano le uniformi dei soldati di Napoleone, che attraversò la valle con le sue truppe nel maggio del 1800. Nella sfilata che si tiene a Saint-Rhémy-en-Bosses (23-25 febbraio 2020), il figurante che rappresenta Napoleone conduce il corteo e ne annuncia l’arrivo suonando un corno. Il Carnevale di Point-Saint-Martin, 20-26 febbraio 2020, risale al 1910 e rievoca l’invasione della Regione da parte dei Romani e la loro vittoria contro i Salassi, la leggenda del Diavolo e San Martino, e la leggenda della Ninfa del fiume Lys, che rinunciò a distruggere il borgo con una piena in seguito alle preghiere dei suoi abitanti.
Per festeggiare il Carnevale e far rivivere storia e fantasia, vengono organizzati caratteristici e bizzarri cortei, come la corsa con le bighe e la parata con i carri allegorici. I festeggiamenti culminano il Martedì Grasso con il rogo del Diavolo sotto l’arcata dell’antico ponte romano e un’esplosione di fuochi piromusicali. A Verres , 22-25 febbraio, il Carnevale rievoca un evento storico del 1450, quando la contessa Caterina di Challant scese in piazza insieme al consorte Pierre d’Introd e si unì alla gioventù del paese per ballare. Sfondo dei festeggiamenti è il suggestivo Castello di Verrès.

Venezia

Volo dell’Angelo in Piazza San Marco domenica 16 febbraio, mentre il volo dell'Aquila è in programma domenica 23. Gran finale martedì 25 febbraio con il tradizionale Svolo del grande gonfalone del Leone di San Marco per celebrare la chiusura del Carnevale di Venezia con l'arrivederci al 2021.

Venezia: date ed eventi

Borgosesia (Vercelli)

Fino al 26 febbraio, Borgosesia ospiterà sfilate di carri allegorici e mascherate (ingresso gratuito), sagre, veglioni, bande musicali e momenti dedicati ai più piccoli; il tutto all’insegna dell’accesa rivalità fra i cinque Rioni per la conquista dell’ambito Palio. Come di consueto, grande spazio sarà dato alla buona cucina.
Sabato 15 febbraio, con “Oggi vesto come mi pare”, tutti i cittadini potranno indossare gli abiti più stravaganti. Il giorno successivo spazio al secondo “Corso Mascherato” e, dopo il ballo dei bambini giovedì 20, sabato 22 febbraio il “Gran galà del saba gras”; domenica 23 sarà la volta del terzo “Corso Mascherato” e dell’assegnazione del Palio dei Rioni al miglior carro allegorico e del “Minipalio delle Mascherate”. Mercoledì 26 febbraio Borgosesia vivrà la più antica giornata del suo Carnevale: il “Mercu Scurot”, giunto alla 167esima edizione .Tutte le info su www.fuoriporta.org.

Santhià (Vercelli)

“Un divertimento che dura da 1.000 anni” recita uno degli slogan della manifestazione (fino al 25 febbraio. Martedì 18 febbraio Gran Galà delle Maschere e dei Personaggi Storici. Giovedì 20 sarà la volta del “Giòbia Grass”: al suono dei Pifferi e Tamburi del Carnevale Storico e delle due bande cittadine, i gruppi carnevaleschi organizzeranno lungo il Corso Nuova Italia un percorso enogastronomico formato da circa 20 stand. Sabato 22 febbraio consegna delle chiavi della città a “Stevu e Majot”, seguita dal “proclama al popolo” di Stevulin e dalla sfilata del Corpo Pifferi e Tamburi e delle Bande Cittadine. Domenica 23 il primo Corso Mascherato. Lunedì 24 febbraio ci saranno il secondo Corso Mascherato e la Colossale Fagiuolata. Martedì 25, prima del terzo Corso Mascherato e della proclamazione dei vincitori, torneranno i tradizionali “Giochi di Gianduja”. La cerimonia di chiusura del Carnevale, alle ore 22.00, sarà all’insegna del “Rogo del Babàciu”, un pupazzo appeso su una pira e bruciato in Piazza Maggiore. www.fuoriporta.org.

Ferrara

Dal 20 al 23 febbraio 2020 si svolge il Carnevale degli Este, che riporta i visitatori indietro nel tempo, nel Rinascimento. Le contrade del Palio di Ferrara organizzano iniziative in maschera e cene storiche. Si può partecipare a giri in barca nel fossato del Castello Estense, a visite guidate a tema nel centro storico e nei musei, a laboratori e giochi antichi. Tra i momenti clou delle 4 giornate di festa, il corteo storico di sabato 22 febbraio, dedicato ai fratelli Alfonso e Ippolito D’Este, che ritroveremo nella chiusura del Carnevale, domenica 23 febbraio, con la messa in scena della rievocazione della battaglia tra soldati estensi e veneziani. Ma nel Ferrarese il Carnevale non è finito: ci sarà lo storico Carnevale di Cento, ogni domenica fino all’8 marzo 2020, quando sarà proclamato il carro vincitore e divamperà il Testamento del Tasi, col rogo della maschera tipica centese e lo spettacolo pirotecnico nel Piazzale della Rocca. Ancora, spettacolari e molto originali sono le barche allegoriche del Carnevale sull’acqua di Comacchio nelle domeniche del 16 e del 23 febbraio 2020. Info anche per prenotare pacchetti: www.visitferrara.eu.
 

Da Alliano (Matera) a Torino e a Firenze

Appuntamento con le sfilate del Carnevale Storico il 23 e 25 febbraio, con una grande novità: l’evento travalicherà i confini della Basilicata e porterà le maschere cornute in tour “Nei luoghi di Carlo Levi” in Piemonte e in Toscana: gli spettacoli sono in programma il 15 febbraio alle 18 nel Mercato Centrale di Torino e il giorno successivo alla stessa ora nel Mercato Centrale di Firenze; si esibiranno i gruppi folk “U Cirnicchiu” e “Gli Amarimai”, che faranno da sottofondo alle sfilate del Carnevale storico con maschere arcaiche cornute di Aliano e con il gruppo di “pacchiane”. www.fuoriporta.org.

gloriaciabattoni@gmail.com