Roma, 3 giugno 2021 - Nanni Moretti con 'Tre Piani' è l'unico regista italiano in concorso al Festival di Cannes 2021. La selezione ufficiale dell'evento, in programma dal 6 al 17 luglio, è stata annunciata questa mattina a Parigi. 

Moretti torna a Cannes per l'ottava volta da regista, dove esattamente venti anni fa si aggiudicò la Palma d'Oro con La stanza del figlio. La nuova pellicola (adattamento del romanzo dello scrittore israeliano Eshkol Nevo, edito da Neri Pozzi) ha come interpreti Margherita Buy, Riccardo Scamarcio, Alba Rohrwacher, Adriano Giannini, Elena Lietti, Alessandro Sperduti, Denise Tantucci, lo stesso Moretti, Anna Bonaiuto, Paolo Graziosi, Stefano Dionisi, Tommaso Ragno.

image

Scritto, diretto e anche interpretato da Moretti, con la collaborazione di Federica Pontremoli e Valia Santella, il film è prodotto da Sacher Film e Fandango con Rai Cinema, e Le Pacte, distribuito in Italia da 01 Distribution, uscirà al cinema il 23 settembre. La trama di 'Tre piani': ambientato tra i tre piani, come recita il titolo, di un piccolo condominio borghese, dove si intrecciano le storie di inquilini molto diversi tra loro.

Il regista ha postato sui social un video in cui canta, insieme alle protagoniste del film, 'Soldi' di Mahmood:

Le speranze del cinema italiano potrebbero essere riposte anche, si saprà nei prossimi giorni, nelle liste dei concorrenti delle due sezioni autonome: la Semaine de la critique e Quinzaine des Realisateurs. Sarà un'edizione particolare, e record, quella del Festival di Cannes "post pandemia", così l'ha definita il delegato generale Thierry Fremaux durante la presentazione a Parigi, dopo l'introduzione del presidente Pierre Lescure. 

In concorso titoli da tutto il mondo, e una giuria, che assegnerà la Palma d'oro, presieduta dal regista statunitense Spike Lee. Inoltre ci sarà una nuova sezione: Cannes Premiere, oltre a Un certain regard, Special Screenings, Midnight Screening. 

A contendere la Palma d'oro al regista italiano i più accreditati sono: Sean Penn con 'Flag Day', poi il russo Kirill Serebrennikov con 'Petrov's Flu', il francese Jacques Audiard con 'Les Olympiades' e l'iraniano Asghar Farhadi con 'A Hero'. In concorso anche i francesi 'Annette' del francese Leos Carax e  'Paris, 13th District' di Jacques Audiard, poi 'The French Dispatch' dell'americano Wes Anderson e 'Benedetta' dell'olandese Paul Verhoeven. Poi nel fuori concorso 'Stillwater' di Tom McCarthy e 'The Velvet Underground' di Todd Haynes. 'Jane by Charlotte' di Charlotte Gainsbourg, sulla madre Jane Birkin, e il nuovo documentario di Oliver Stone su JFK partecipano nel 'Special screenings'. Invece nella nuova sezione (Cannes Premiere) 'Cow' di Andrea Arnold e 'Hold Me Tight' di Mathieu Almaric. Tra i 24 i film in lizza per la Palma d'Oro.

Tutti i 24 film in concorso:

ANNETTE di Leos CARAX (Francia). 
A FELESE'GEM TORTE'NETE (THE STORY OF MY WIFE) di Ildik ENYEDI (Ungheria) 
BENEDETTA di Paul VERHOEVEN (Paesi Bassi) 
BERGMAN ISLAND di Mia HANSEN-LOVE (Francia) 
DRIVE MY CAR di Ryusuke HAMAGUCHI (Giappone) 
FLAG DAY di Sean PENN (USA) 
HÀBERECH (AHED'S KNEE) di Nadav LAPID (Israele) 
CASABLANCA BEATS di Nabil AYOUCH (Marocco) 
HYTTI NRO 6 (COMPARTMENT NO.6) di Juho KUOSMANEN (Finlandia) 
THE WORST PERSON IN THE WORLD di Joachim TRIER (Norvegia) 
LA FRACTURE di Catherine CORSINI (Francia) 
THE RESTLESS di Joachim LAFOSSE (Belgio) 
PARIS 13TH DISTRICT di Jacques AUDIARD (Francia) 
LINGUI di Mahamat-Saleh HAROUN (Chad) 
MEMORIA di Apichatpong WEERASETHAKUL (Thailandia) 
NITRAM di Justin KURZEL (Australia) 
FRANCE di Bruno DUMONT (Francia) 
PETROV'S FLU di Kirill SEREBRENNIKOV (Russia) 
RED ROCKET di Sean BAKER (USA) 
THE FRENCH DISPATCH di Wes ANDERSON (USA) 
TITANE di Julia DUCOURNAU (Francia) 
TRE PIANI di Nanni MORETTI (Italia) 
TOUT S'EST BIEN PASS di François OZON (Francia) 
A HERO di Asghar FARHADI (Iran).