Fra i sintomi del Covid-19 c'è anche la perdita di olfatto
Fra i sintomi del Covid-19 c'è anche la perdita di olfatto

"Ho comprato tre di queste candele profumate. Che spreco. Non fanno praticamente nessun profumo!!! Se non fossi confinata a casa per il Covid le restituirei di sicuro": a quanto pare, alla cliente che ha lasciato questa recensione su un sito che vende candele deve essere sfuggito che, fra i sintomi del Covid-19, c'è anche la possibile perdita dell'olfatto. Ma non è un caso isolato: negli ultimi mesi sono comparse numerose recensioni che si lamentano delle candele inodori. Un utente di Twitter se n'è accorto e ha segnalato la curiosa situazione. Solo una coincidenza, o le candele profumate sono una "vittima" collaterale della pandemia? Incuriosita, Kate Petrova, assistente di ricerca presso l'Università di Harvard e il Bryn Mawr College, ha deciso di indagare.

Come racconta sul suo profilo Twitter, ha preso in esame un campione delle recensioni delle tre candele profumate più popolari su Amazon: da gennaio 2017 a gennaio 2020 le valutazioni erano costanti, ma poi, da gennaio a novembre di quest'anno, hanno preso una curva discendente e sono calate in modo lampante. Un ribasso nei voti si è registrato in realtà anche per le candele non profumate, ma a un ritmo decisamente inferiore.

Per capire quindi se esistesse una correlazione con la diffusione del Coronavirus, Kate Petrova ha ampliato il numero di candele della sua piccola (e divertita) ricerca privata e ha individuato le recensioni che citavano esplicitamente la mancanza di odore nei prodotti. Erano meno del 2% prima di gennaio, mentre a novembre sono salite al 6%. In termini assoluti si tratta di numeri piccoli, ma sufficienti a indicare una chiara traiettoria di crescita. Se non si può quindi stabilire con certezza assoluta un rapporto causa-effetto, non è da escludere che le povere candele profumate siano state davvero prese di mira da persone che avevano l'olfatto compromesso dal Covid-19, magari senza nemmeno saperlo.